Sospensione dei POS: mozione approvata in Regione

Presentata dal 5 Stelle Dario Violi, chiede che il provvedimento sia sospeso fino a che i costi non saranno al pari della media Europea. La misura, tuttavia, non può avere valore attuativo, ma impegna la giunta Maroni a far pressioni su Governo e parlamento

Una mozione presentata in Regione Lombardia dal pentastellato Dario Violi, chiede di sospendere l'obbligo di accettare pagamenti tramite POS per artigiani e commercianti, finché i costi del servizio non saranno allineati alla media europea. Non solo: "E' infatti necessario introdurre la deducibilità dei costi del servizio".

La mozione è stata approvata con 44 voti e 16 contrari. La misura, tuttavia, non è attuabile attraverso questo strumento, ma impegna comunque la giunta Maroni ad attivarsi presso il parlamento per rinviare il provvedimenti fino a quando i costi dei servizi POS non saranno in linea con il resto d'Europa.

Alla proposta del 'grillino', inoltre, si è aggiunta una modifica del consigliere NCD Angelo Capelli, per chiedere al Governo di introdurre - assieme al pagamento elettronico - anche la deducibilità dei costi, in modo da invertire quanto prevede l'attuale regime fiscale, che "presuppone una fiscalizzazione elevata dei redditi data l'alta evasione fiscale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

  • Il governo approva il decreto per il Natale: i divieti e le regole sugli spostamenti

Torna su
BresciaToday è in caricamento