menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Industria petrolchimica (foto di repertorio)

Industria petrolchimica (foto di repertorio)

Una folla commossa per l'ultimo abbraccio all'imprenditrice

Tantissima gente a Soresina per l'ultimo saluto ad Anna Triboldi, storica imprenditrice del gruppo Triboldi, nato nel 1965 come cereria per candele, e oggi tra i leader dell'import-export petrolchimico

Una folla commossa ha salutato per l'ultima volta l'imprenditrice Anna Triboldi, morta a soli 62 anni dopo un lungo ricovero al Policlinico di Milano. Sabato pomeriggio si sono svolti i funerali, nel suo paese natale: la piccola Soresina, dove ormai più di 150 anni fa venne fondato quello che oggi è un impero imprenditoriale.

Il gruppo Triboldi nasce infatti come “cereria”, e proprio a Soresina, specializzata nella produzione di candele. Era il 1865, a Crema, fondata da Pietro Triboldi che produceva le candele in base agli ordini che recuperava di chiesa in chiesa, chiedendo ai parroci. Nel 1880 la cereria Triboldi si trasferisce a Soresina.

Dalle candele alla petrolchimica: il gruppo Triboldi cominciò importando paraffina, per le candele appunto. Oggi invece è tra le più importanti società di import-export del settore petrolchimico, con la Simp, Società Importazione Materie Prime Spa. Opera in Italia, in Spagna, nell'ex Unione Sovietica, in Brasile.

Anna Triboldi era la più giovane dei quattro fratelli, figlia di Pietro, il nipote dell'omonimo e storico fondatore. Nel 2009 era già deceduto il secondogenito Graziano: la dinastia imprenditoriale è oggi guidata da Secondo e Gianluigi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento