Economia

Maxi evasione fiscale: sequestrati 13,5 milioni di euro a due aziende edili

Nell’ambito dell’operazione “Teorema” delle Fiamme Gialle, è stato effettuato il sequestro preventivo di immobili, titoli azionari e contanti per oltre 13,5 milioni di euro, come stabilito da una sentenza di tribunale ormai passata in Cassazione.

I beni sono riconducibili a due società bresciane con sede a Orzinuovi, ma ormai dichiarate fallite: la Orceana Costruzioni Spa e la P.F.S. Costruzioni Srl, che si erano aggiudicate anche alcuni appalti nel capoluogo abruzzese, dopo il terribile sisma che costò la vita a 309 persone. 

Secondo l’accusa, le due ditte avrebbero emesso fatture false per 150 milioni di euro, riuscendo ad aggiudicarsi gli appalti con prezzi ultra competitivi grazie all’evasione sistemica degli oneri dovuti allo Stato, falsando in questo modo le regole della concorrenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi evasione fiscale: sequestrati 13,5 milioni di euro a due aziende edili

BresciaToday è in caricamento