Gli studenti di Brescia e di Bagnolo Mella alla quarta edizione di ViviLab

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Sono gli studenti della scuola Secondaria IC Bagnolo Mella (BS) ad essersi aggiudicati il primo premio della quarta edizione di VIVILab, progetto educativo promosso da Vivigas con l'obiettivo di avvicinare in modo coinvolgente e istruttivo i ragazzi degli istituti primari e secondari di I° grado ai temi dell'energia e dell'eco-sostenibilità, gettando le basi per farne cittadini consapevoli e responsabili.

I piccoli scienziati si sono aggiudicati i 1.000 euro da utilizzare per l'acquisto di materiale scolastico per la propria scuola con un elaborato su riequilibrio delle risorse affinché tutti si possa avere il minimo. I piccoli studenti, partendo da quanto hanno imparato al laboratorio VIVILab, riflettono sull'importanza di una necessaria riduzione del consumo di combustibili fossili, sull'importanza delle fonti di energie rinnovabili, sull'opportunità del riciclo assumendosi l'encomiabile impegno di spingere gli adulti a rivedere le proprie abitudini per un uso maggiormente responsabile delle risorse.

Un Premio speciale € 500 da spendere in materiale didattico è stato assegnato alla quinta A della scuola Primaria Cesare Battisti di Brescia i cui studenti hanno ideato una canzone dal titolo "hip-hop dell'energia" rappresentando ballando e cantando i concetti imparati e riproponendo a ritmo di musica gli esperimenti fatti durante il laboratorio.

Il progetto VIVILab, dedicato agli istituti primari e secondari di I° grado, ha permesso la realizzazione di 200 laboratori completamente gratuiti della durata di 120 minuti ciascuno. L'attività è stata svolta direttamente in classe grazie ad un "esperto energetico" che ha allestito un vero e proprio laboratorio per svolgere esperimenti pratici e mirati a far comprendere l'importanza delle diverse risorse e il rapporto che si ha con esse nel quotidiano. Gli obiettivi sono far comprendere il significato di energia riconoscendone le diverse tipologie; approfondire i vari impieghi nel quotidiano e l'uso consapevole delle risorse e imparare a misurare l'energia e a leggere le bollette.

Andrea Bolla, Amministratore Delegato di VIVIgas, commenta: "Promuovere una corretta educazione civica è fondamentale per favorire la formazione di cittadini responsabili. Affinché i bambini di oggi crescano con una coscienza eco-responsabile è essenziale che conoscano temi cruciali quali il consumo dell'energia e l'utilizzo responsabile delle risorse che ci vengono messe a disposizione. Il fulcro del progetto VIVlLab è che i bambini possano imparare divertendosi e possano capire che le azioni del singolo hanno un impatto sull'intera comunità e che un cambiamento è davvero possibile se ognuno di noi fa il suo. L'entusiasmo e la partecipazione ci confermano la validità del progetto e siamo sicuri che quello che i bambini imparano nei laboratori avrà poi un effetto sul loro modo di agire".

La quarta edizione del progetto ViVIlab ha coinvolto circa 5.000 studenti ottenendo il patrocinio delle province di Brescia, Como, Varese, Verona e Monza Brianza.

Torna su
BresciaToday è in caricamento