Perdite milionarie e fatturato in calo: la Saniplast di Corioni verso il concordato

La Saniplast di Ospitaletto, di proprietà della famiglia Corioni, viaggia verso il concordato preventivo: negli ultimi anni perdite milionarie e fatturato in calo

Concordato preventivo per la Saniplast di Ospitaletto, ancora di proprietà dalla famiglia Corioni: come scrive il Giornale di Brescia, si tratta dell'unica soluzione percorribile a fronte del calo del fatturato degli ultimi anni e della crescita dell'indebitamento. La procedura è stata affidata a Marco Gregorini, il 30 luglio prossimo sarà il giorno per la proposta definitiva di concordato, con progetto di risanamento.

La Saniplast è un pezzo di storia dell'industria bresciana, legato non solo alle appassionate vicende dello storico patron, Luigi "Gino" Corioni, a lungo presidente del Brescia Calcio. Ancora oggi il gruppo controlla tre aziende per un totale di circa 120 dipendenti, noto a livello nazionale nella progettazione e produzione di arredi bagno e sanitari.

I numeri di una lunga discesa: le “pendenze” in bilancio del gruppo Saniplast superano i 34 milioni di euro, con quasi 19 milioni di esposizione verso le banche. L'obiettivo del rilancio era raggiungere (almeno) un fatturato annuo di 29 milioni di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Obiettivo tutt'altro che raggiunto: l'ultimo dato “racconta” di poco più di 20 milioni, in calo di circa 2 milioni e mezzo rispetto ai dati del 2014. Nel triennio fino al 2016 sono state registrate perdite in bilancio vicine ai 14 milioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schiacciati da mutuo e prestiti, due figli a carico: cancellati debiti per 267mila euro

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Crolla il balcone di un condominio: appartamenti inagibili, famiglie evacuate

  • Parrucchiere e cliente senza mascherina, salone chiuso dalla polizia

  • Si accascia sul divano e muore davanti al marito e ai figli: aveva solo 46 anni

  • Sputi, insulti, sassi contro auto e ciclisti: ora il paese ha paura della baby gang

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento