Economia

Il futuro del parco acquatico: asta da 1 milione e mezzo di euro

Il 4 dicembre si chiude l'asta per la vendita del parco acquatico Le Vele di San Gervasio Bresciano: la società che lo gestiva è fallita, offerte minime di 1 milione e mezzo di euro

Conto alla rovescia, in alto i calici pieni di acqua clorata: il parco acquatico Le Vele di San Gervasio Bresciano presto avrà un nuovo padrone. I termini dell'asta scadono il 4 dicembre: offerta minima nell'ordine del milione e mezzo di euro. Un rialzo considerevole: la base d'asta partiva da 350mila euro, sembrava fatta a quota 1 milione (e qualcosa) ma la società (svizzera) che aveva vinto la gara non ha versato in tempo quanto pattuito.

Tutto da rifare, ma poco male: una nuova offerta a 1,25 milioni di euro, un'altra a 1,28. E allora la decisione del curatore fallimentare Giorgio Stefano Alessi che ha riaperto le danze fissando la nuova asta a partire da 1 milione e mezzo di euro. E pare che ci sia già un compratore in pole position.


Il parco acquatico Le Vele è un vero pezzo di storia bresciana: piscine, scivoli, attrazioni, flussi da migliaia di persone alla volta, un'area complessiva da 200mila metri quadrati: è il più grande della provincia. Era di proprietà della società Garda Vacanze, poi fallita lo scorso febbraio. Se tutto va bene, con il cambio di proprietà il parco riaprirà 'regolare' anche la prossima estate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il futuro del parco acquatico: asta da 1 milione e mezzo di euro

BresciaToday è in caricamento