Lunedì, 17 Maggio 2021
Economia

Lumezzane: imprenditore e baritono, è morto Roberto Pedrini

Aveva 82 anni Roberto Pedrini, imprenditore e baritono: grande appassionato di musica, per anni ha gestito la Fps di Sarezzo

Roberto Pedrini per anni ha gestito la Fps di Sarezzo (foto d'archivio)

In paese e in valle lo conoscevano tutti: imprenditore e grande appassionato di musica, Roberto Pedrini si è spento a 82 anni, a pochi giorni da una delicata operazione chirurgica. I funerali saranno celebrati mercoledì mattina a Lumezzane, nella chiesa parrocchiale di San Sebastiano: lo piangono la moglie Maria Rosa, la sorella Silvia, i cognati, le cognate e i nipoti.

La passione per la lirica

Così come il padre, che era organista in chiesa, anche Roberto si è appassionato fin da giovanissimo alla musica: era un baritono, dalla voce importante, grande amante della lirica tanto da esibirsi (con successo) in tanti grandi teatri italiani, da Milano (San Babila e Teatro Nuovo) a Parma (Teatro Regio).

Una fiammata, poi interrotta dalla chiamata alle responsabilità: a meno di 30 anni comincerà a dedicare anima e corpo all'azienda di famiglia, aperta dal padre Pietro insieme ai fratelli, la storica Fps, Fratelli Pedrini Sarezzo (oggi passata di mano: fa parte del gruppo Pel).

L'azienda di famiglia

Un pezzo di storia della piccola industria bresciana: inizialmente specialisti di attrezzature per macchine agricola, la Fps negli anni diventerà punto di riferimento per la produzione di cerchi in lega per auto, tra i primi (e più apprezzati) in Europa. Tra gli anni '70 e '80 la Fps sarà tra i fornitori di Alfa Romeo, Bmw, Citroen, Ferrari, Ford, Innocenti/Mini, Lancia, Peugeot e Porsche (tra cui la 914).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lumezzane: imprenditore e baritono, è morto Roberto Pedrini

BresciaToday è in caricamento