Lunedì, 20 Settembre 2021
Economia Desenzano del Garda

Morto noto imprenditore: guidava un impero con un fatturato da 200 milioni di euro

E' morto domenica Renato Bertani, aveva 83 anni: insieme ai fratelli ha fondato un colosso che oggi fattura più di 200 milioni di euro (con 800 dipendenti)

L'imprenditoria lombarda è in lutto per la scomparsa di Renato Bertani, 83 anni: insieme ai fratelli Mario e Guglielmo ha contribuito a costruire un impero nel settore dei trasporti, appunto la Bertani, un colosso da oltre 200 milioni di euro di fatturato, tra i primi dieci in Europa, e oltre 800 dipendenti. Il quartier generale ancora oggi è a Castiglione delle Stiviere.

Si è spento domenica nell'abbraccio dei suoi familiari. Lo piangono i figli Cesare con Cristina e Vincenzo con Elena, i nipoti Tommaso, Vittoria, Davide e Isabella, le sorelle Carolina e Albina. Martedì mattina i funerali. Una storia gloriosa quella della Bertani, inaugurata negli anni Cinquanta. In realtà una tradizione di famiglia.

Una lunga storia imprenditoriale

Già il padre, infatti, si era specializzato nel trasporto di merci da Mantova a Brescia: lo faceva con un carretto trainato da cavalli. L'azienda prende forma nel primo dopoguerra, ma è tra gli anni Cinquanta e Sessanta che si fa conoscere in tutta Italia, e oltre. Il merito? La progettazione di una delle prime bisarche, ovvero i camion con rimorchio attrezzati per il trasporto delle auto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto noto imprenditore: guidava un impero con un fatturato da 200 milioni di euro

BresciaToday è in caricamento