rotate-mobile
Economia Lumezzane

Chiude supermercato, a casa 14 lavoratori: "Non ci hanno pagato l'ultimo stipendio"

C'è tanta rabbia per la situazione

Quattordici dipendenti senza lavoro, un supermercato verso la chiusura: siamo a Lumezzane, dove si appresta a chiudere i battenti l'U2 del centro Arcadia di Pieve: era stato inaugurato solamente nel dicembre del 2020. C'è inoltre preoccupazione anche a Gardone Val Trompia, dove è presente un altro punto vendita del gruppo: da diversi mesi si presenta con gli scaffali semivuoti. Ai lavoratori di Lumezzane, intanto, è stato proposto un trasferimento a Padova o in un nuovo negozio che dovrebbe aprire a Valle. Altrimenti, licenziamento e ammortizzatori sociali.

C'è tanta rabbia per la situazione e, su Facebook, si moltiplicano i commenti di accusa alla società. Ci sono anche dipendenti che segnalano il mancato pagamento dello stipendio di febbraio: "È solo un giro di soldi che questa società fa – scrive Caterina –. Non gliene importa nulla di noi dipendenti: pensate che chiudono qui e con i nostri scaffali e attrezzi stanno per inaugurare un nuovo punto vendita in Toscana. Il negozio andava bene, hanno voluto boicottarlo loro iniziando a non fornirci più merce e, ora, a noi tocca aprire una vertenza con avvocato per poter avere i nostri TFR di anni e anni. Siamo a casa senza stipendio e ancora senza possibilità di accedere a disoccupazione. Ho detto tutto? A no, stiamo ancora aspettando lo stipendio di febbraio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude supermercato, a casa 14 lavoratori: "Non ci hanno pagato l'ultimo stipendio"

BresciaToday è in caricamento