menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Piscina, idromassaggio e solarium: la svendita dopo il fallimento

In vendita a Paratico le piscine realizzate dalla Parigi Costruzioni, poi fallita: dopo due tentativi d’asta andati a vuoto il 27 gennaio il Tribunale ci riprova. Si parte da 720mila euro per piscine, servizi, impianti e solarium

La struttura in sé occupa quasi 2000 metri quadrati: dotata di servizi e spogliatoi, di vasche per adulti e bambini, perfino un idromassaggio e sul solarium, sulla terrazza. E’ la piscina di Paratico: sarà venduta all’asta, al Tribunale di Monza, il 27 gennaio prossimo. Fa parte del ‘pacchetto’ di svendite che hanno seguito il fallimento della società che la costruì, la Parigi Costruzioni.

Non è il primo tentativo, anzi: si tratta del terzo bando di gara, la terza asta dopo che i primi due milionari tentativi sono andati a vuoto. Nel 2014 due aste deserte: a 2 milioni di euro la prima, a circa 1 milione e mezzo la seconda. Adesso il prezzo scende ancora: la base d’asta è stata fissata in 720mila euro.

Ma con la possibilità di uno sconto ulteriore: se all’asta ci fosse solo un partecipante scatterebbe l’opzione dell’offerta minima. E quindi impianti completi, piscine e quant’altro a poco più di mezzo milione di euro. Il futuro dell’impianto di Paratico, realizzato ormai una decina d’anni fa e mai utilizzato, passa anche da qui.

Da un privato pronto a metterci i soldi e la faccia: e il Comune avrebbe già espresso la massima disponibilità a collaborare, per il rilancio della struttura abbandonata da tempo. Abbandonata e svuotata: le piscine di Paratico è dal 2005 che sono a secco, senza una goccia d’acqua.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, contagi da zona rossa: attesa decisione della Regione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento