Giovedì, 24 Giugno 2021
Economia

L’auto batte anche la crisi! In vacanza non ci rinuncia il 73% dei bresciani

Boom della bicicletta, l’11% dei cidnei ha già fatto viaggi in sella mentre un 29% ci sta pensando in ottica estiva. seguono aereo (14%) e treno (7%)

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

La crisi c'è e si sente, non c'è alcun dubbio, ma la voglia di evadere almeno per qualche giorno e passare un periodo di svago e relax con amici, parenti e famiglie rimane sempre forte. La meta preferita dagli italiani rimane sempre la nostra Penisola: ben il 79,4% la sceglie infatti come luogo per le sue vacanze (dati Istat 2012).

Quindi 8 italiani su 10 scelgono il Belpaese, che offre una varietà di località forse ineguagliabili a livello mondiale: mare, montagna, campagna, lago, città d'arte e chi più ne ha più ne metta. Quale migliore mezzo per raggiungerle per i bresciani? L'ultima ricerca dell'Osservatorio Linear dei Servizi ha dato la risposta: l'automobile, che si aggiudica il gradino più alto nel gradimento degli abitanti della provincia lombarda con ben il 73% di preferenze. Aereo e treno battuti con rispettivamente il 14% ed il 7% di preferenze, ma grande riscoperta della bicicletta anche per viaggiare: l'11% dei bresciani dichiara di averla già utilizzata in passato ed un 29% afferma di voler fare un viaggio sul sellino.

Il vento forse sta cambiando. Sono mille le alternative per "girare" il BelPaese e vivere a stretto contatto con i luoghi e chi li abita, le tradizioni artigianali, i sapori tipici. L'Italia è un vero e proprio museo a cielo aperto da visitare utilizzando anche i treni locali, gli autobus, i battelli, le corriere che sembrano mezzi ormai dimenticati ma che possono rivelare un'Italia nuova e certamente più "genuina". Viaggio lento si sa, è sinonimo di viaggio virtuoso e si sposa al meglio con la bicicletta, che sta tornando sempre più di moda.

Nonostante tutto, l'auto rimane sinonimo di comodità, indipendenza e capienza: queste le motivazioni che spingono i cidnei a prediligere l'auto ad altri mezzi di trasporto. L'automobile si conferma infatti sinonimo di indipendenza (90%) da ogni tipo di vincolo, a partire dagli orari: un 44% ritiene l'auto il mezzo in assoluto più comodo con cui viaggiare ed un 32% invece la sceglie per via dell'ampia possibilità di trasporto di bagagli al seguito. Nonostante questo, c'è comunque la consapevolezza del fatto che l'auto non è per nulla economica per gli spostamenti: solo un 5% degli intervistati la ritiene infatti economicamente vantaggiosa.

Bresciani e aereo: nessun dubbio, lo si sceglie soprattutto per via della velocità del viaggio e per l'economicità del biglietto (40%) ma anche perché risulta rilassante (36%).

Capitolo treni: scelti dagli abitanti della provincia lombarda come mezzo economicamente più vantaggioso, per la sua velocità e perché ritenuto più rilassante (15%)

Automobile batte aereo, treno e bici (per ora). L'indipendenza e comodità che ne deriva dal suo utilizzo vince sull' economicità del treno sulla velocità dell'aereo e sulla vacanza ad impatto zero della bicicletta. Di contro l'automobile non è ritenuta sicuramente una soluzione economica per via del caro benzina dei costi di esercizio, ma non c'è crisi che tenga: una parte dei bresciani alla sua auto in vacanza non rinuncia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’auto batte anche la crisi! In vacanza non ci rinuncia il 73% dei bresciani

BresciaToday è in caricamento