Economia

Amarcord: una piadineria bresciana tra le migliori 10 d'Italia

Premiata a Roma agli Oscar del Cibo di Strada: "È una grande soddisfazione, il frutto di tanti anni di lavoro e di ricerca"

Una piadina Amarcord - fonte Facebook

Si è conclusa a Roma la prima edizione italiana degli Oscar del Cibo di Strada, la kermesse nazionale dedicata allo street-food.

La manifestazione è stata voluta ed organizzata dal giornalista eno-gastronomico Mauro Rosati, scrittore di una delle più importanti guida di settore, la "Guida al Miglior Cibo di Strada Italiano" edita da Feltrinelli e Gribaudo.

1.017 i locali in gara, selezionati da una giuria qualificata a rappresentare il "buono" della penisola (solo 69 quello in Lombardia). Per quanto riguarda Brescia e provincia, sei i locali in lizza: Amarcord Piadineria Artigianale e Osteria al Bianchi (Brescia), Mordimi (Desenzano), Pescheria Montisola (Montisola) e Rosticceria F.lli Salvetti (Ponte di Legno)

Dopo la prima selezione, fatta da addetti ai lavori, è stata data la possibilità ad avventori e clienti di votare il loro locale preferito attraverso il voto via web sul portale dedicato alla manifestazione: Cibodistrada.it

Premiati i migliori 10 di ogni regione ed i primi 10 di ogni Categoria. Tra i vincitori a livello nazionale un solo locale bresciano: si tratta di Amarcord, nota piadineria cittadina aperta in via Fratelli Ugoni dai fratelli Massenza nel 1996, incoronata miglior locale street-food a Brescia. Amarcord è stato inserito sia nei migliori 10 locali regionali che nelle 10 migliori piadinerie d'Italia.

"È una grande soddisfazione, il frutto di tanti anni di lavoro e di ricerca" - ha dichiarato entusiasta Simone Massenza, titolare di Amarcord -. "Siamo risultati primi, il miglior locale di street-food di Brescia, ma credo che già l'essere stati inseriti fra i migliori locali d'Italia da una giuria di giornalisti eno-gastronomici, sia un grande successo per tutti i 1017 locali sparsi sul territorio nazionale".

La piadineria bresciana dei fratelli Massenza non è nuova a questi trionfi: nel corso del 2014, infatti, è stata premiata a Bruxelles con le 3 Stelle d'Oro al Superior Taste Award ed a Londra con la Medaglia d'Argento all'Oscar Mondiale di Panificazione. Ma Simone non si sente di certo appagato: "Nella prossima edizione, speriamo di poter conseguire un risultato ancora migliore, continuando a lavorare nel solco della vera artigianalità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amarcord: una piadineria bresciana tra le migliori 10 d'Italia

BresciaToday è in caricamento