menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Ortomercato si prepara a diventare la vetrina dell'agroalimentare bresciano

Il presidente di Brescia Mercati, Giovanni Pagnoni, ha espresso la volontà della società di acquistare l’immobile di via Orzinuovi, messo in vendita dalla Loggia, e ha presentato il piano di rilancio della struttura che vuole diventare un polo logistico e commerciale.

BRESCIA. Il rilancio dell’ortomercato di Brescia passa per la creazione di un più ampio polo commerciale e logistico agroalimentare. Per far tornare la struttura di via Orzinuovi - che negli ultimi 10 anni ha subìto un decremento del 50% del venduto -  al centro dell’attenzione dei grandi distributori e dei consumatori, il presidente Giovanni Pagnoni ha preso ispirazione dal mercato metropolitano di Milano. Il progetto dell’azienda  - una volta vinta la gara pubblica di alienazione dell’immobile - è quello di trasformarsi da semplice gestore degli spazi in una società in grado di proporre una piattaforma di servizi e diventare una vetrina dedicata alla valorizzazione del settore agroalimentare bresciano. In poche parole il piano strategico industriale, già presentato al consiglio di amministrazione e consultabile sul sito ilmercatodidomani.it , prevede un ampliamento dei prodotti offerti - non  più solo frutta e verdura, ma anche carne, formaggi e pesce - così come dei servizi. 

Insomma, l’ortomercato ‘da grande’ vuole  diventare un polo commerciale e logistico agroalimentare dove i consumatori e i distributori, oltre ad acquistare, potranno direttamente consumare e i prodotti potranno quindi essere lavorati e trasformati (oltre che confezionati)  al suo interno.  L’obiettivo ribadito da Pagnoni e dalla nuova campagna di comunicazione di Brescia Mercati  è quello di “essere i custodi del mangiar sano dei bresciani”. Per realizzarlo potrebbero essere necessari più spazi e il vertice della società avrebbe messo gli occhi su “Le Casere” e l’ex fabbrica Pietra di via Orzinuovi, in disuso da anni e ormai residenza abusiva dei senzatetto della città.

Con quali soldi si finanzierà il rilancio? a domanda risponde  Pagnoni: “ Comprando l’immobile risparmieremo 560 mila euro all’anno, cioè i soldi attualmente spesi per il canone di locazione. Una parte di tale somma servirà per pagare le rate del mutuo, il restante verrà investito nella ristrutturazione.”

Un progetto che piace alla Loggia. “ Sosteniamo con convinzione il piano di Brescia Mercati - ha fatto sapere il Sindaco Emilio del Bono - . Stiamo accompagnando e seguendo con interesse la prospettiva che è stata sottoposta agli azionisti. Negli anni l’ortomercato ha smarrito parte del suo potenziale e abbiamo messo nel piano di alienazione l’attuale sede non con finalità speculative, ma d’investimento e riqualificazione profonda. Operazioni che il Comune non può permettersi, ci auguriamo quindi che la società partecipi al bando e acquisisca l’immobile. Non credo che ci saranno molti altri soggetti interessati a prendervi parte, perché la destinazione d’uso rimane invariata e  lo stabile rimane la sede di Brescia Mercati”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento