Economia

Asta da record per il Modigliani 'bresciano': si parte da 100 milioni di dollari

Base d’asta di 100 milioni di dollari per l’acquisto del quadro ‘Nu couchè’ di Amedeo Modigliani, dipinto tra il 1917 e il 1918: la vendita milionaria prenderà il via lunedì 9 novembre nella sede di Christie’s di New York

Un piccolo pezzo di Brescia pronto ad essere venduto ad almeno 100 milioni di dollari. Una delle opere d’arte più costose in assoluto: il quadro ‘Nu couchè’, nudo femminile di Amedeo Modigliani. Sarà battuto all’asta lunedì 9 novembre, al Christie’s di New York: la stima da record, come detto, è già stata fissata in 100 milioni di dollari.

Venne dipinta tra il 1917 e il 1918, se davvero fosse venduta a quel prezzo sarebbe il secondo Modigliani più caro di sempre, un altro nudo femminile che venne venduto ad un miliardario russo a 112 milioni di dollari, e davanti alla scultura ‘Tète’, venduta invece a 70 milioni.

Ma perché un pezzo di storia bresciana? Fino al 1949 il dipinto faceva parte della collezione dell’avvocato Pietro Feroldi. Venne poi venduto all’industriale milanese Gianni Mattioli per 5 milioni di lire, che ha visto aumentare esponenzialmente il valore dell’opera nel corso degli anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asta da record per il Modigliani 'bresciano': si parte da 100 milioni di dollari

BresciaToday è in caricamento