Brescia: vittima della crisi, chiude negozio equo solidale

Ha resistito 6 anni la bottega Multimondo di via Forcello, all'angolo con via Cremona, ma ora non c'è un'alternativa se non quella di cessare l'attività

Copyright © Bresciatoday.it

BRESCIA. Della crisi i 25 negozi equo solidali della città sono probabilmente stati i primi ad accorgersene e a pagarne le conseguenze.

I prezzi della merce venduta sono fuori mercato, ma la certezza di acquistare un manufatto prodotto senza alcuno sfruttamento del lavoro di artigiani e contadini del Sud del Mondo, ha sempre giustificato la spesa superiore. In tempo di crisi i principi etici e morali, però, devono anche fare i conti con il portafogli. E quando diventa difficile arrivare alla fine del mese la scelta degli acquisti si basa, per forza di cose, sulla convenienza.

È il ragionamento che le volontarie della bottega Multimondo fanno ad alta voce ed è il motivo che ha spinto l'omonima associazione che gestisce il negozio ad abbassare la serranda.  Ha resistito 6 anni la bottega di via Forcello, all'angolo con via Cremona, ma ora non c'è un'alternativa se non quella di cessare l'attività.

Fino al 9 maggio, però, si potranno fare “affari”, acquistando a prezzi ridotti, dal 40 al 60%,  gli oggetti d'artigianato e gli alimenti rimasti in negozio.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • La tragica fine di Francesca: picchiata e strangolata al parco pubblico

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

  • Ragazza trovata morta al parco: s'indaga per omicidio

Torna su
BresciaToday è in caricamento