Economia

Montbel dopo l'Hotel Nazionale di Desenzano punta a Brescia

"Nel bresciano punteremo anche sul privato oltreche sulle comunità, sugli alberghi, sui grandi complessi"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Buckingham Palace, decine di Hilton e Marriott in tutto il mondo, alcune grandi navi da crociera, alberghi, comunità, ristoranti, dalla Gran Bretagna all'Australia, dagli Stati Uniti alla Russia.

E' solo una piccolissima parte di ciò che ha arredato Montbel, uno dei brand più conosciuti nel mondo del mobile (produce mobili da seduta, dai divani alle sedie) per il suo alto target, per il design e la qualità.

Oggi punta sull'Italia che oggi rappresenta solo il 5% del suo fatturato. Punta in special modo sul Nord Italia e sul bresciano, dove ha già arredato l'Hotel Nazionale di Desenzano sul Garda, consapevole che nel bresciano il buon gusto non manca.

"Nel bresciano", dice Manuela Montina, presidente di Montbel, "punteremo anche sul privato oltreche sulle comunità, sugli alberghi, sui grandi complessi. Punteremo su chi vuole cambiare il proprio salotto, le proprie sale da pranzo, insomma tutto ciò su cui ci si siede".

In Italia Montbel ha arredato dall'Albergo Casa Rossa di Torre del Greco all'Alpenroyal di Castelrotto, dalla locanda Cipriani di Torcello all'Hilton di Venezia tanto per citarne alcuni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montbel dopo l'Hotel Nazionale di Desenzano punta a Brescia

BresciaToday è in caricamento