Crisi e lavoro: senza impiego il miglior tornitore bresciano

Sheharyar Mahmood ha 18 anni e vive in provincia di Brescia: ha da poco vinto il titolo di miglior tornitore bresciano, a Milano si giocherà il titolo di campione nazionale. Ma nonostante tutto, è senza lavoro: "Non ha esperienza"

I piccoli grandi paradossi di una società che a volte sembra non avere né capo né coda. La storia di un ragazzo di 18 anni, nato in Italia ma figlio di genitori pakistani: si chiama Sheharyar Mahmood, e poche giorni fa è stato eletto il miglior tornitore della provincia di Brescia. Premiato da una giuria di esperti a seguito di una prova vera e propria, per un concorso indetto dalla multinazionale Randstad.

Una ‘gara’ che continua, ora a Milano, e che si concluderà proprio questo fine settimana: il giovanissimo Sheharyar potrebbe giocarsi addirittura il titolo nazionale, pronto a sfidare altri sette tornitori che hanno vinto altrettante prove provinciali, o regionali.

Una bella storia, che non fa mai male. Ma dicevamo del paradosso. Il miglior tornitore bresciano al momento è senza lavoro: nonostante la sua giovane età, fatica a trovare un posto in fabbrica perché giudicato troppo ‘acerbo’, e senza esperienze di rilievo alle spalle.

Chissà. Forse un bel titolo italiano, di questi tempi, potrebbe valere più di un curriculum. Lui che la scuola l’ha pure finita, con un diplomino di tre anni come operatore su macchine utensili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Ragazzino in ospedale col femore rotto: «È stato il padre di un mio coetaneo»

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Iveco parlerà cinese? Offerta miliardaria per lo storico marchio, Brescia trema

  • Una tragedia immensa: il piccolo Alberto ucciso da un tumore a soli 5 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento