Metalli Capra in rosso per 40 milioni: investitori arabi per salvare l'azienda

La Raffineria Metalli Capra e una crisi senza precedenti: nel 2017 perdite per 40 milioni di euro. I probabili investitori arrivano dalla Giordania

Sono davvero gli ultimi giorni per conoscere il destino della Raffineria Metalli Capra, azienda bresciana attiva da più di 60 anni nella siderurgia (il quartier generale è a Castelmella) ma alle prese con una crisi senza precedenti, una perdita di oltre 40 milioni di euro nel 2017 e un concordato preventivo la cui prossima scadenza “tecnica” è fissata per il 13 agosto.

Entro lunedì si saprà il futuro della Metalli Capra: come fissato dal Tribunale di Brescia, l'azienda dovrà presentare la proposta di concordato preventivo, per cui si attende la successiva omologazione, e il piano di rilancio del gruppo. In attesa di un via libera che potrebbe sbloccare la cessione di due rami di azienda.

In ballo ci sono gli stabilimenti di Castelmella e di Montirone, dove sono occupati circa un centinaio di operai (erano 120 poco più di un anno fa), attualmente tutti in cassa integrazione. La produzione alla Metalli Capra è ferma ormai da parecchi mesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'acquirente interessato (che però ha posto delle precise condizioni, tra cui appunto l'omologa del concordato preventivo) è la Jsw Italy, la holding italiana del gruppo Jordan Steel Work, multinazionale dell'acciaio con sede ad Amman, in Giordania, e attiva nel settore dal 1993. Il gruppo controlla in tutto cinque aziende, con un fatturato vicino ai 40 milioni di euro. Saranno gli arabi a salvare la Metalli Capra?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Follia al bar: padre e figlio scatenano una rissa, devastano il locale e aggrediscono la barista

  • Si accascia sul divano e muore davanti al marito e ai figli: aveva solo 46 anni

  • Si butta dalla finestra di casa, suicidio shock scuote il quartiere

  • Sputi, insulti, sassi contro auto e ciclisti: ora il paese ha paura della baby gang

  • Stroncato da una malattia a soli 54 anni, morto noto bassista bresciano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento