rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Economia Mazzano

Crac Medeghini, buco da 600 milioni: chiesti 34 anni di carcere per dirigenti e collaboratori

Mazzano, "crac" Medeghini: il pubblico ministero ha chiesto 34 anni e 4 mesi di carcere per i "diretti interessati" nel fallimento della nota azienda casearia. A maggio la sentenza

L'azienda pareva solida, solidissima: specializzata nella produzione casearia, la Medeghini Spa (con sede a Mazzano) viaggiava con un fatturato vicino al mezzo miliardo di euro, 500 dipendenti e altri 1000 lavoratori coinvolti nell'indotto. Sotto il suo controllo si contavano ben 21 aziende, poi tutte fallite.

Così come è fallita l'intera Medeghini: un “buco” che sarebbe accertato intorno ai 600 milioni di euro. Bancarotta, in gergo dicesi anche “crac”: ma da questo crac sarebbero spariti almeno 70 milioni e altre 50mila forme di formaggio Grana Padano, 20 chili l'una a 10 euro al chilo il conto è subito fatto.

Questo quanto sostiene l'accusa, con un doppio filone d'indagine (uno di questi ancora in corso) che in tutto avrebbe coinvolto una sessantina di persone, a vario titolo. Tutta la famiglia Medeghini, e i loro fedelissimi, sono già a processo: prossimo appuntamento a maggio, la sentenza entro il 15.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crac Medeghini, buco da 600 milioni: chiesti 34 anni di carcere per dirigenti e collaboratori

BresciaToday è in caricamento