Economia

Barghe: master in management dell’Impresa Responsabile nella ex centrale elettrica

La formazione per imprenditori e manager di ISFOR arriva in Valle Sabbia con un nuovo hub

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Nella splendida cornice della Ex Centrale Elettrica di Barghe, adibita a centro di formazione della Comunità Montana di Valle Sabbia, è stato presentato il Master in Management dell’Impresa Responsabile dedicato a imprenditori e manager in ruoli di responsabilità o ad elevato potenziale sia dell’industria sia del terziario degli enti pubblici e privati. Il percorso è promosso da Comunità Montana della Valle Sabbia, Cassa Rurale Adamello Giudicarie Valsabbia Paganella, Confindustria Brescia - Zona Valsabbia/Lago di Garda e è realizzato da ISFOR - Fondazione AIB, Il Master si concentrerà sull’approccio e sulle competenze dell’imprenditore e del manager che intendono lavorare in costante rapporto con il territorio, riconoscendo nel territorio l’humus da cui origina l’esperienza dell’impresa, il contesto da cui dipende il benessere delle persone che operano nell’impresa e, in larga misura, il successo dell’impresa. “Un progetto a cui abbiamo aderito con grande slancio ed entusiasmo poiché crediamo fortemente nella grande potenzialità della Valle Sabbia verso un impresa moderna e responsabile. Con l'avvio del Master La Centrale di Barghe sarà operativa al 100% dopo la riconversione avvenuta negli ultimi mesi che ha permesso alla Ex Centrale Elettrica di trasformarsi in un importante polo formativo e culturale a disposizione del territorio valsabbino.

Ecco perchè ci siamo impegnati con risorse dirette per la crescita e la formazione dei giovani. Il Master ofre a tutto il territorio valsabbino, un'occasione formativa unica, incentrata su competenze molto richieste nel mondo del lavoro, con un pannel di docenti di primissimo livello, fornendo un approccio metodologico consolidato ed esaustivo che consente inoltre di gestire al meglio mansioni di grande responsabilità” afermano Giovanmaria Flocchini, Presidente della CMVS e Giov Battista Guerra, Sindaco di Barghe.

“Responsabilità sociale e sostenibilità sono alcuni dei valori che contraddistinguono la nostra Banca. Sostenendo questo percorso formativo vogliamo promuovere un'iniziativa che trasmetta tali caposaldi ai giovani Manager del futuro attraverso una visione strategica d'impresa” - aferma Monia Bonenti, Presidente de La Cassa Rurale - “Nonostante quest'ultimo anno abbia messo a dura prova tutte le aziende e i territori, promuovere un Master proiettato al futuro delle imprese e attento allo stato occupazionale dei giovani signifca lanciare un forte e concreto messaggio di resilienza e innovazione in un territorio nel quale crediamo moltissimo come Banca e desideriamo dimostrare concretamente la nostra presenza ed operatività”. “Il territorio è al centro dell’azione della Piccola Industria di Confindustria Brescia e la formazione il cardine su cui costruire la rigenerazione del nostro tessuto sociale ed economico”, dice Marco Capitanio, Presidente Piccola Industria di Confindustria Brescia.

“Per questo motivo la possibilità di avere nel nostro territorio un corso di così altro livello deve inorgoglirci e allo stesso tempo deve essere uno sprone per noi imprenditori a essere parte attiva del rinnovamento delle nostre aziende e del nostro capitale umano”. “La crisi Covid – 19 ha portato le imprese a ripensare l’importanza del rapporto con il territorio. Il territorio non è un contenitore ma il contesto che rende possibile il successo dell’impresa”, dice Loretta Forelli, Presidente di Fondazione AIB. “Il management non è una scienza esatta, appartiene alle scienze umane, risente fortemente di aspetti culturali e valoriali. Il Master propone una precisa cornice di valore, rappresentabile con questa domanda: quali scelte compie un manager interessato allo sviluppo del territorio?” dichiara Cinzia Pollio Direttore Generale di Fondazione AIB.

Alla conferenza, tenutasi nella sede del Master, hanno preso parte: - G.M. Flocchini, Presidente Comunità Montana Valle Sabbia: Saluti e apertura - G.B. Guerra, Sindaco Comune di Barghe, Il progetto de La Centrale - M. Capitanio, Presidente Piccola Industria Confindustria Brescia: Il ruolo di Confindustria Brescia a sostegno dello sviluppo del territorio, - L. Forelli, Presidente Fondazione AIB: Sviluppo del capitale umano come elemento chiave dello sviluppo del territorio, il contributo di Fondazione AIB - A. Ferrari, Coordinatore Comitato di Zona Vallesabbia Lago di Garda Confindustria Brescia: I bisogni di competenze delle imprese del territorio della Valle Sabbia - M. Bonenti, Presidente La Cassa Rurale – M.Mariotti, Direttore La Cassa Rurale: Una banca per il territorio, il contributo della Cassa Rurale a sostegno delle azioni di sviluppo - M. Baccaglioni, Direttore Società partecipate Comunità Montana di Valle Sabbia: L’idea, la genesi e gli obiettivi del progetto formativo - C. Pollio, Direttore ISFOR e Fondazione AIB: L’impianto formativo del Master

Il percorso è formato da 5 moduli: 1. Pianificare gli obiettivi e le risorse e controllare gli esiti in un quadro di responsabilità e sostenibilità 2. Pianificare la produzione e la catena di fornitura utilizzando tecnologie innovative 3. Organizzazione, HR management e comportamenti organizzativi in un'ottica di responsabilità e collaborazione 4. Commercio, marketing e comunicazione dal globale al locale e viceversa 5. Comprendere le evoluzioni di scenario e definire strategie responsabili.

Il dettaglio del percorso è disponibile sul sito di Isfor al seguente link. ISCRIZIONI e QUOTE Grazie al contributo della Comunita Montana della Valle Sabbia e della Cassa Rurale Adamello Giudicarie Valsabbia Paganella, la quota d’iscrizione per l’intero Master risulta estremamente vantaggiosa e, qualora si fosse impossibilitati a seguire l’intero percorso, è consentita l’iscrizione a singoli moduli e la frequenza “in staffetta” da parte di più persone dell’azienda iscritta. Inoltre è possibile ottenere il finanziamento del percorso tramite i Fondi Interprofessionali.

La segreteria organizzativa di ISFOR e a disposizione per gestire, senza costi aggiuntivi, l’istruzione delle pratiche di finanziamento. Infine, le aziende aderenti a Confindustria Brescia potranno ottenere un rimborso fino al 30% del costo di iscrizione, per un importo aziendale cumulato non superiore ai contributi associativi versati l’anno precedente. Il Master, che prenderà il via il prossimo 8 giugno, con lezioni il martedì e il giovedì dalle 16 alle 19, sarà organizzato in modalità mista presenza / digitale presso la Ex Centrale Elettrica di Barghe. Per informazioni e iscrizioni contattare Anna Maffina, Responsabile Alta Formazione ISFOR, Via P. Nenni 30, Brescia - 030 2284511 – a.maffina@isforbrescia.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barghe: master in management dell’Impresa Responsabile nella ex centrale elettrica

BresciaToday è in caricamento