menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri nella fonderia Bozzoli © Bresciatoday.it

Carabinieri nella fonderia Bozzoli © Bresciatoday.it

Imprenditore scomparso: la fonderia del mistero all’asta per 3,4 milioni di euro

Sarà battuta all'asta la Fonderia Bozzoli di Marcheno: offerta minima di 3 milioni e 400mila euro, termine ultimo entro il 25 luglio. Dell'imprenditore scomparso non si hanno notizie da quasi due anni

La Fonderia Bozzoli di Marcheno sarà battuta all'asta con un'offerta minima di 3 milioni e 400mila euro: il bando sarà pubblicato a breve, il termine ultimo è stato fissato per martedì 25 luglio alle ore 12. Lo ha deciso il commissario giudiziale nell'ambito del concordato che interessa l'azienda.

La fabbrica è tristemente nota per essere stata il teatro della scomparsa dell'imprenditore Mario Bozzoli, di cui non si hanno notizie ormai da quasi due anni. Un giallo oscuro, nel cuore della Valtrompia produttiva, una matassa intricata che gli inquirenti non sono ancora riusciti a snodare.

Nella storia intricata è rimasto coinvolto anche l'operaio Giuseppe Ghirardini, trovato morto a poche settimane dalla scomparsa del suo “capo” a circa 150 chilometri di distanza dall'azienda di Marcheno, alle Case di Viso in Valcamonica.

Questi i dettagli dell'ormai prossima asta: verrà messo in vendita lo stabilimento di Via Gitti, diverso materiale (alluminio, zinco, rame, ottone e rottami vari), attrezzature e pure un altro immobile, sempre a Marcheno ma in Via 2 Giugno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento