Giovedì, 24 Giugno 2021
Economia

Settore casalinghi Lombardia: Brescia 2ª con 4mila imprese

Primo il capoluogo lombardo, con 9mila aziende e un export di 476 milioni

Sono 212mila le imprese nel settore casalinghi in Italia: una parte importante è in Lombardia con 28mila aziende e 150.000 addetti su un totale italiano di 707.000. A Milano operano 9mila aziende, 4mila a Brescia, 3mila a Monza, 3mila a Bergamo, 2mila a Varese.

Questi i numeri della regione Lombardia sull'intero comparto dei casalinghi che si appresta a mettersi in mostra a Macef, salone internazionale della casa dal 12 al 15 settembre a fieramilano.

Secondo quanto emerge da un’elaborazione del servizio studi della Camera di commercio di Milano sui dati di Infocamere al secondo trimestre 2013 e 2012 e Istat al primo trimestre 2013, la Lombardia nel comparto vale 31 miliardi di cui 16,5 a Milano.

Le imprese lombarde sono forti esportatori nel settore: 1,7 miliardi di beni venduti nel mondo nei primi tre mesi dell’anno contro un import di quasi un miliardo. Per Milano l’export è di 476 milioni e l’import di 555milioni.


Se si considera tutta l'Italia, Roma è prima per numero di imprese, 15mila imprese con 31mila addetti, seguita da Napoli (14mila, 20mila), e Milano e' al terzo posto con 9mila aziende, ma e' prima per numero di addetti: 58mila. Al quarto posto Torino (6mila, 17mila), mentre tra le prime province figurano anche Bari, Salerno, Catania, Palermo e Firenze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settore casalinghi Lombardia: Brescia 2ª con 4mila imprese

BresciaToday è in caricamento