Venerdì, 17 Settembre 2021
Economia Lumezzane / Via Brescia

Natale da dimenticare allo Zerbimark: 14 famiglie senza lavoro

Poche settimane alla chiusura definitiva del supermercato Zerbimark di Lumezzane: una quindicina di dipendenti, con famiglie a carico, dal prossimo anno saranno senza lavoro. Solidarietà tra lavoratori con una raccolta firme

Non ci può essere regalo di Natale più amaro. C’è chi dice sia una conseguenza diretta della crisi, della ricerca di mercati più convenienti. C’è chi invece dice che sia una condizione intrinseca del sistema economico: l’incertezza dell’esistenza, il licenziamento e le chiusure in nome del risparmio e del profitto.

Succede anche a Lumezzane, una ‘piazza’ che negli ultimi anni di cancelli chiusi ne ha visti parecchi. Non più industria ma commercio: entro il 14 gennaio prossimo chiuderà i battenti il supermercato Zerbimark di San Sebastiano, all’interno del centro commerciale Noal, lasciando a casa una quindicina di dipendenti.

Molti di loro, più della metà e con famiglie a carico, sono proprio di Lumezzane. Trattative in corso, tra sindacati e azienda, di proprietà della famiglia Zerbini. Si parla intanto di cassa integrazione, di contratti in mobilità: le panacee temporanee del lavoro che non c’è più.

La crisi come fenomeno endemico e naturale, e che porta i suoi effetti anche nella grigia provincia bresciana. Al centro commerciale Noal intanto si raccolgono le firme, forse più di un centinaio. Il segno di una solidarietà tra lavoratori e che ha coinvolto anche i dipendenti dei negozi intorno. Ma che forse a poco servirà.

Qualcun altro scriveva di crisi, “la terribile malattia cronica della società capitalistica, le cui ricadute sono così regolari da poter essere predette. La produzione si sviluppa a salti, due passi in avanti e uno (talvolta anche due) indietro. […] Si produce a tentoni, preoccupandosi soltanto di sorpassarsi l’un l’altro”. Buon Natale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale da dimenticare allo Zerbimark: 14 famiglie senza lavoro

BresciaToday è in caricamento