Lonato: il Comune cerca personale per “lavori occasionali”

Il lavoro sarà retribuito tramite voucher da 10 euro lordi, per ogni ora di attività

Il Comune di Lonato del Garda cerca personale per “lavori occasionali di tipo accessorio”. Scade il prossimo 2 ottobre a mezzogiorno il bando di selezione finalizzato a individuare “volontari” da destinare al ben noto servizio di “nonni vigili”, per l’accoglienza e l’assistenza degli alunni davanti alle scuole, o per altre attività di manutenzione ordinaria e straordinaria sul territorio, come la pulizia di parchi o strade, la cura dei luoghi pubblici, il giardinaggio ed eventuali interventi di emergenza, ma anche servizi durante manifestazioni o fiere, attività di supporto a quelle istituzionali.

Il lavoro del personale selezionato sarà retribuito tramite voucher del valore di 10 euro lordi, per ogni ora di attività. I soggetti ammessi all’utilizzo dei buoni lavoro dovranno essere, al momento della presentazione della domanda e per tutta la durata del progetto, disoccupati o percettori di integrazione salariale. 

Gli altri requisiti richiesti sono la maggiore età e la residenza nel Comune di Lonato del Garda, la fedina penale pulita, l’idoneità psico-fisica all’espletamento del servizio; è necessaria la carta di soggiorno o permesso di soggiorno valido per i cittadini extracomunitari e per quelli comunitari l’attestazione della regolarità di soggiorno. Il bando è reperibile sul sito www.comune.lonato.bs.it (sezione “Atti amministrativi”); la scadenza per le domande è il 2 ottobre e i colloqui con i candidati si terranno a partire dal 6 ottobre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento