La rivoluzione è adesso: stampanti 3D in aula al Leonardo

Alcuni studenti del Liceo Leonardo di Brescia hanno partecipato al corso sulle stampanti 3D organizzato da Rosso 3D, azienda operante nel settore della stampa 3D e robot didattici su Brescia e provincia.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

La stampa 3D che ha già rivoluzionato il modo di fare impresa nel mondo, riuscirà a rivoluzionare anche il mondo della scuola? Grazie alla collaborazione tra il Liceo Scientifico Leonardo e Rosso3D (www.rosso3d.com) le stampanti 3d arrivano sui banchi di scuola. Il 27 maggio e il 3 giugno infatti, il Leonardo, sempre al passo con le nuove tecnologie e le istanze di cambiamento della società, ha organizzato un corso sulle stampanti 3D rivolto agli studenti interessati a questo nuovo strumento.

Il progetto nasce da un'idea di Lucio Sciamanna, professionista di pluriennale esperienza nel settore dell'elettronica e titolare di Rosso3D, azienda bresciana distributrice di stampanti 3d e robot didattici.

"Crediamo che il successo di un azienda e di una persona passino da una formazione ricca di conoscenze ed esperienze reali." dice Sciamanna. "E' un piacere mettere a disposizione la nostra esperienza in una delle migliori scuole di Brescia, per far conoscere ai ragazzi le nuove frontiere digitali che stanno rivoluzionando l'industria del futuro e contribuire all'acquisizione delle competenze utili per la loro crescita personale e lavorativa."

"Speriamo che questa iniziativa si possa estendere anche ad altri istituti e scuole" spiega ancora Sciamanna. "Ora l'abbiamo proposta al Liceo Leonardo e ringraziamo la dirigente scolastica Prof.ssa Preti e il Prof. Alba per avere accolto con entusiasmo la nostra proposta. La stampa 3D è un modo per riappropriarci delle tecnologie e riavvicinarci al piacere di fare"

Torna su
BresciaToday è in caricamento