La scuola di restauro di Botticino riconosciuta nella sua eccellenza

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

"Il rischio di vedere vanificato un intero corsi di studi sembra del tutto scongiurato per gli studenti iscritti al vecchio ordinamento triennale della scuola di restauro Enaip di Botticino in provincia di Brescia. Il sottosegretario Francesca Barracciu che negli scorsi mesi, sollecitata dell'interrogazione da noi presentata, ha seguito in vicende , ha mantenuto le promesse fatte nella recente visita nel nostro territorio". Così, i deputati del PD Miriam Cominelli e Roberto Rampi commentano la risposta fornita dal Sottosegretario in Commissione Cultura alla Camera all'interrogazione presentata sul tema della scuola di Botticino, di cui vi avevamo parlato a settembre.

"Il sottosegretario", proseguono i deputati lombardi, "non solo ha riconosciuto l'eccellenza nel campo di un'attività professionale rilevante qual è quella del restauro ma ha indicato chiaramente la possibilità risolvere il problema del riconoscimento dei titoli maturati dagli studenti iscritti al vecchio ordinamento triennale, attribuendone chiaramente la competenza al Ministero dell'istruzione. Ci siamo quindi immediatamente attivati presso il Ministero perché questo avvenga al più presto".

Torna su
BresciaToday è in caricamento