Economia

Istat: l'inflazione continua a crescere, più 3,2% su base annua

L'inflazione scenda in modo consistente in tutta l'Eurozona, con una tasso annuale pari al 2,4% contro il 2,6% di aprile, tranne che in Italia

Secondo i dati resi noti oggi dall'Istat, l'inflazione a maggio è rimasta invariata rispetto ad aprile e ha fatto registrare un aumento del 3,2% su base annua (+3,3% ad aprile). Scende leggermente il carrello della spesa, attestandosi al 4,3% su base annua.

L'inflazione scenda in tutta l'Eurozona, tranne che in Italia. Ad influire sul'anomalia del Belpaese c'è sicuramente l'aumento dell'Iva che continua a produrre effetti nonostante siano passati ormai 6 mesi dal rialzo di settembre. Da allora, inflazione è balzata oltre il 3% e non è più scesa.

Significa, tradotto in termini di costo della vita, elaborando i dati sulla spesa effettiva di una famiglia, una stangata pari a 1531 euro per un nucleo di 3 persone. Un rialzo record, in particolare, per  la voce "Abitazione, acqua,  elettricità e combustibili" che aggrava i conti di una famiglia di 3 persone per 821 euro (cfr. tabella sotto riportata).

E' evidente che aumentare l'Iva ad ottobre, o limitarsi a rinviare l'aumento a gennaio 2013, significherebbe dare il colpa di grazia alle famiglie in difficoltà e ai consumi ormai ridotti all'osso, dato che ci sarebbe una spinta ulteriore sui prezzi variabile tra l'1,3 e l'1,7%, a seconda che scattino gli arrotondamenti.

tab costi


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istat: l'inflazione continua a crescere, più 3,2% su base annua

BresciaToday è in caricamento