Iseo, Robert Engle: "fine euro un grande schoc"

Se la Grecia o altri Paesi uscissero dall'euro non potrebbe essere che un grande choc". Lo sostiene il Nobel per l'economia 2003, Robert Engle

Se la Grecia o altri Paesi uscissero dall'euro non potrebbe essere che un grande choc". Lo sostiene il Nobel per l'economia 2003, Robert Engle, intervenuto agli 'European colloquia' in corso a Iseo (Brescia). Dopo aver precisato che è difficile prevedere quello che succederà "perché non abbiamo esperienza del passato", l'economista ha puntualizzato come la fine dell'euro sarebbe un grosso problema, "al di là del debito greco, perché molti contratti sono espressi in euro". A suo avviso "i costi di una tale evenienza sarebbero davvero enormi".

"L'Europa ha bisogno di leader forti e capaci di coordinare e avvicinare Stati così diversi tra loro, non vedo come Berlusconi sia capace di fare questo", ha aggiunto. Secondo il Nobel, "neanche la Merkel può farlo perché è troppo presa da conflitti interni, nemmeno Sarkozy ha le caratteristiche e quindi non rimane nessun altro".

(ANSA)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane papà stroncato dal Coronavirus: Alessandro aveva solo 48 anni

  • Coronavirus: giovane direttrice di banca trovata morta in casa dal fratello

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune

  • Economia bresciana in lutto: è morto l'imprenditore Giuliano Gnutti

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 1 aprile 2020

  • Coronavirus, nel Bresciano quasi 7000 casi e oltre 1000 decessi

Torna su
BresciaToday è in caricamento