menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verso la Luna sui razzi di Amazon: quando il volo spaziale parla bresciano

Commessa multi-milionaria per la Ingersoll Machine Tools Inc di Rockford, azienda ad altissima tecnologia di proprietà del gruppo Camozzi

Da Polpenazze del Garda a Rockford, Illinois, e poi dritti nello spazio, sulla Luna e forse addirittura su Marte: parla anche bresciano la nuova commessa multi-milionaria della Ingersoll Machine Tools Inc, azienda americana di proprietà del gruppo Camozzi che si occuperà di fornire alla Blue Origin (azienda aerospaziale di proprietà di Jezz Befos di Amazon) materiali e macchinari per costruire i primi razzi che dovrebbero portare i primi turisti (paganti) nello spazio.

Il macchinario di ultima generazione è “Moongoose”, che tradotto in italiano vuol dire mangusta: una vera “bestia” alta 41 metri e larga 15, con uno spessore di altri 13, che servirà a realizzare alcune parti importanti delle “navicelle” targate Blue Origin per il trasporto di persone (e non solo) nello spazio.

In particolare servirà a costruire i serbatoi criogenici per il combustibile, e altri componenti delle navicelle spaziali come le carenature, le strutture aerodinamiche che conterranno il carico utile del lanciatore, satelliti e altre “strumentazioni delicate”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: il Comune bresciano che ha contagi da zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento