Il premier Renzi inaugura Brebemi: "Le idee forti si realizzano"

Il governo presente al taglio del nastro presso il "Centro di Manutenzione e Controllo" di Fara Olivana. Il Presidente di Brebemi Francesco Bettoni: "Le idee forti possono trovare realizzazione"

Il premier Matteo Renzi, assieme ai ministri Lupi, Martina e al presidente lombardo Roberto Maroni, hanno tagliato mercoledì mattina alle 12:00 il nastro per l'inaugurazione della nuova autostrada diretta A35-Brebemi (scarica il tracciato in alta definizione). L’evento si è svolto presso il "Centro di Manutenzione e Controllo" della direttissima Brescia-Bergamo-Milano a Fara Olivana, in provincia di Bergamo.

- BREBEMI: FOTO AEREE E INAUGURAZIONE
- VIDEO: IL VOLO DEL DRONE SULLA BREBEMI

 

Ad aprire la cerimonia, il Presidente di Brebemi Francesco Bettoni - "mister 25 poltrone" - che ha ricostruito la strada percorsa dal giorno della sua ideazione, nel 1996 sino alla realizzazione completa di un'infrastruttura fortemente contestata dagli ambientalisti - l'ultimo episodio martedì - e dai contadini per il consumo di territorio agricolo.

"Le idee forti possono trovare realizzazione - ha dichiarato Bettoni -, questa è la chiave di lettura per dire come e perché è nata Brebemi. Questa autostrada,  lunga 62,1  chilometri,  ha 15  svincoli  di  cui  6  con  caselli  e  dispone  di  una  dotazione tecnologica conforme ai più elevati standard di sicurezza europei".

Il costo complessivo dell’opera è di 1,6 miliardi di euro senza contributi a carico dello Stato. L’intero stanziamento è stato finanziato per il 21 per cento esclusivamente con i mezzi propri messi a disposizione dai soci e per il 79 per cento attraverso il ricorso al debito.

Quantomeno, Brebemi è un progetto innovativo dal punto di vista finanziario, tanto da aver vinto due premi internazionali a Londra lo scorso febbraio. E’ la prima autostrada italiana interamente finanziata attraverso il ricorso alla finanza di progetto, nonché una delle più importanti e complesse operazioni a livello europeo. Restano i forti dubbi sull'utilità dell'opera, su una nazione che nel 2014 continua a investire nel trasporto su gomma e sui possibili benefici sul traffico, dato che i pedaggi si preannunciano piuttosto salati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

Torna su
BresciaToday è in caricamento