Economia

I bresciani di Errecom fanno scuola ad Automechanika Frankfurt

Un settembre pieno di impegni per la bresciana Errecom, che si dividerà tra Automechanika ed EAAC, conferenza di settore

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Si conferma anche quest'anno la partecipazione di Errecom Srl ad Automechanika Frankfurt, la principale fiera mondiale per il settore dell'automotive-aftermarket.

Un appuntamento imprescindibile per i professionisti che operano in questo campo, che vede la presenza di Errecom con uno stand di circa 80mq. Protagonisti del padiglione 9, insieme a grandi colossi internazionali, lo staff Errecom metterà in scena una cinque giorni di chimica applicata al mondo dell'aria condizionata (specificamente dedicata al settore auto), durante i quali verranno presentate le novità della stagione 2016/2017.

"Per noi è importante evolvere la nostra tecnologia, apportando ogni anno nuovi prodotti e soluzioni: non potevamo di certo farci scappare un'occasione come quella di Francoforte per introdurre al nostro pubblico le novità di catalogo" spiega Luca Ronga, CEO Errecom.

Una decina di prodotti, che andranno ad integrare in maniera significativa la già ampia offerta dell'azienda di Corzano (BS). "Tra questi, il più significativo è sicuramente Compressor+. Additivo ricondizionante per la sostituzione del compressore e il lavaggio dell'impianto di aria condizionata, questa soluzione nasce dopo aver sondato il terreno per mesi e constatato che non esiste nulla di simile sul mercato, in risposta ad una domanda invece sempre più crescente", continua Ronga.

E proprio grazie a Compressor+ Errecom sarà in lizza per l'Automechanika Innovation Award, un riconoscimento che premia le novità di mercato più importanti e scientificamente rilevanti.

"Presenteremo questo prodotto anche ad EAAC, conferenza di settore che si tiene ogni ultimo giorno di fiera e che raduna i principali nomi dell'automotive. Ci hanno chiesto di introdurre questo nuovo prodotto, quindi saremo tra gli speaker del programma. Insomma, non amiamo stare fermi", conclude Luca Ronga.

Errecom conferma anche in questa occasione la sua posizione di leadership, andandosi a posizionare tra i trend setter del proprio settore e dettando le regole di mercato.

Tanti i successi arrivati nel 2016, proprio nel quindicesimo anno di attività: oltre al costante incremento di fatturato, si solidifica la presenza dell'azienda bresciana sul mercato worldwide, con un export che tocca circa l'80% del turnover finanziario. "Il nostro obiettivo è sempre stato quello di trasmettere la qualità del Made in Italy anche in un settore come quello chimico. E ci stiamo decisamente riuscendo", conferma il CEO.

Dal 2001 Errecom produce infatti eccellenza in soluzioni per gli impianti di refrigerazione e condizionamento. La filiera, 100% Made in Italy o, come si ama sottolineare, 100% Made in Errecom, perette di controllare ogni processo e ogni componente, dando così vita a prodotti di altissima qualità.

In quanto azienda europea, Errecom sottoscrive da sempre legislazioni e protocolli serrati, volti alla conservazione del Pianeta Terra: si agisce, lavora e produce in ottica green, nella consapevolezza che ci siano luoghi e valori da preservare nel tempo.

Tutti plus particolarmente apprezzati dal mercato, che sono in breve valsi ad Errecom un ampliamento significativo del portfolio clienti, tra cui si ricordano Dubai Police Department, Emirates Transport, Sydney Opera House e tanti altri grossi gruppi in tutto il mondo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I bresciani di Errecom fanno scuola ad Automechanika Frankfurt

BresciaToday è in caricamento