Manager e dirigente, grande sportivo: la città piange la scomparsa di Guido Facchetti

Aveva 71 anni Guido Facchetti: si è arreso a un male incurabile dopo aver lottato a lungo. Manager e dirigente, presidente della Pro Palazzolo, lascia moglie e figlio

Guido Facchetti

La comunità di Palazzolo sull’Oglio piange la scomparsa di Guido Facchetti, 71 anni: da tempo combatteva contro una terribile malattia che purtroppo non gli ha lasciato scampo. Era conosciuto in tutta la provincia,  oltre, sia per la sua brillante carriera nel settore finanziario che per la sua grande passione per lo sport: era infatti presidente della Pro Palazzolo, la squadra con cui aveva giocato negli anni ’60 (ai tempi dell’università).

Si era laureato alla Bocconi di Milano, ed era stato subito avviato nel mondo bancario. Ha fatto tutta la gavetta: ha cominciato come impiegato alla fine degli anni ’60, per poi arrivare a ruoli dirigenziali come responsabile crediti alla Bipop e ancora di più direttore generale di Fineco, fino alla fine degli anni ’90. E’ stato più volte chiamato a guidare importanti aziende, in tutta la Lombardia: l’ultima la Markfactor, di cui fu amministratore delegato.

La grande passione per il calcio

Dicevamo della sua grande passione per il calcio. Negli anni ’60 indossava la casacca della Pro Palazzolo, giocando come ala destra: dal 2015 della Pro è diventato il presidente, ruolo che ancora ricopriva nonostante le fatiche della malattia. Lo piangono la moglie Vanna e il figlio Ugo, il fratello Sandro, le cognate, i nipoti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche la Pro Palazzolo si unisce al cordoglio della famiglia per la scomparsa del presidente Facchetti. In poche righe anche il ricordo del sindaco Gabriele Zanni: “In questi anni ha fatto molto per risollevare le sorti della gloriosa squadra di calcio locale – scrive il primo cittadino – impegnandosi in particolare per il settore giovanile, riaffermando giorno dopo giorno il valore educativo dello sport per i nostri ragazzi”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla e Ines, la tragedia sulla strada per le vacanze

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Scontro mortale in autostrada: decedute due sorelle bresciane

  • Si appoggia a un masso e precipita nel vuoto: addio a Saverio

  • Assalto all'uscita dal supermercato: rapinatori via con l'orologio da 48mila euro

Torna su
BresciaToday è in caricamento