Economia

Azienda fallisce, beni spariti per oltre 1 milione: 5 anni di carcere per un imprenditore

Condannato in primo grado a cinque anni e cinque mesi di reclusione l'imprenditore Cristian Vicentini, ex titolare di una nota azienda di autotrasporti di Guidizzolo

Cinque anni e cinque mesi di reclusione: questa la condanna in primo grado per Cristian Vicentini, imprenditore di 46 anni residente a Volta Mantovana ed ex titolare di una nota ditta di autotrasporti di Guidizzolo. Tramite i suoi legali ha già annunciato che ricorrerà in appello. E' accusato di bancarotta fraudolenta e distrattiva.

La vicenda risale ormai a un decennio fa: l'azienda è fallita nel giugno del 2006. Solo un anno prima erano cominciati i problemi, avendo perso un cliente importantissimo, per non dire fondamentale. Mancano i soldi, arrivano le perdite: in pochi mesi tutti i dipendenti (erano nove persone) vengono licenziati.

Meno di un anno più tardi e l'azienda fallisce, va in bancarotta. Come da prassi, viene nominato un curatore fallimentare: a lui tocca mettere all'asta i beni per recuperare qualche soldo da girare poi ai diversi creditori. Ma in azienda non è rimasto più nulla.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azienda fallisce, beni spariti per oltre 1 milione: 5 anni di carcere per un imprenditore

BresciaToday è in caricamento