Economia

Coldiretti: grandine, cento milioni di danni in Lombardia

Ventidue solo nel Bresciano. Colpite 3 mila aziende, devastati 40 mila ettari

Danni per oltre cento milioni di euro. La devastante grandinata che ha colpito le province di Brescia, Cremona e Mantova - spiega Coldiretti Lombardia - ha lasciato ferite profonde sul territorio: ci sono più di tremila aziende agricole coinvolte e oltre 40 mila ettari di campi colpiti.

Il maltempo non ha risparmiato niente: mais, soia, ortaggi, meloni, angurie, vigneti, serre e vivai. “Le rilevazioni dei nostri tecnici – spiega Ettore Prandini, Presidente della Coldiretti Lombardia – tracciano un bilancio preoccupante di quello che è successo meno di una settimana fa. Ci auguriamo che Governo e Regione sappiano fare fronte con sostegni specifici a questa situazione eccezionale che si aggiunge a una situazione meteo estrema e a una stagione così particolare non si ricordava da anni”.

La grandine che ha messo in ginocchio
la Bassa: «Chicchi grandi come noci»

I danni nel Bresciano:

COMUNI: Palazzolo sull’Oglio, Chiari, Castrezzato, Castelcovati, Comezzano Cizzago, Trenzano, Longhena, Corzano, Pompiano, Orzivecchi, Orzinuovi, Dello, Barbariga, San Paolo, Offlaga, Manerbio, Verolanuova, Pontevico, Alfianello, Seniga.

AZIENDE CONVOLTE: oltre 1.000 con diversa percentuale di superficie colpita.

ETTARI DI TERRENO: 13.000 ettari di superficie agricola utilizzabile

TIPOLOGIE PRODUTTIVE DANNEGGIATE: coltivazioni di mais, sorgo, soia, erba medica, prato, orticole in campo, orticole in serra, vivai e serre, compresi 8 ettari di vivaio monospecifico completamente distrutto (acero giapponese).

STIMA CALO RESE: fino al 100% nella fascia colpita con maggiore intensità.

STIMA DANNI: sulle coltivazioni stimato un danno di oltre 22 milioni di euro su un totale di 42 milioni di euro di PIL per la zona interessata. Per le strutture alcuni casi specifici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coldiretti: grandine, cento milioni di danni in Lombardia

BresciaToday è in caricamento