Gardone, vertenza Redaelli Tecna: "Difendere diritti e salario"

Disdetti a inizio anno gli accordi aziendali. Lavoratori sul piede di guerra. Solidarietà espressa dall'IDV: "Un grave segnale"

Redaelli Tecna: protesta dei lavoratori

Continua l'aspra vertenza della Redaelli Tecna di Gardone VT. Ad inizio anno, la direzione ha disdetto e recesso gli accordi aziendali e vorrebbe gestire in maniera unilaterale gli orari di lavoro e i giorni lavorativi, sabato e domenica compresi. Si sono svolti numerosi incontri tra rappresentanza dei lavoratori e della azienda senza trovare, ad oggi, nessuna soluzione.

"Siamo vicini ai lavoratori - commenta Massimo Bertuzzi, referente provinciale IDV Brescia -, che dopo mesi di sciopero, stanno affrontando una vertenza con l’azienda per difendere diritti e salario".

Per Bertuzzi, "quanto sta succedendo ai lavoratori della Valtrompia è un grave segnale e non riguarda solo i dipendenti della Redaelli Tecna. Esprimiamo piena solidarietà ai lavoratori - conclude - e chiediamo alla direzione dell’azienda di rivedere una posizione che rischia di danneggiare in modo irreparabile una importante realtà economica del territorio bresciano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento