Offerta da oltre cinque miliardi di euro: Lego si compra anche Gardaland

Il parco divertimenti veronese è di proprietà della Merlin Entertainments, su cui è stata lanciata un'offerta che la renderà controllata al 50% dalla Kirkbi, società che detiene il marchio Lego

È una semplificazione che non è riportata in nessuna comunicazione ufficiale, però aiuta a capire quanto un annuncio reso pubblico ieri, 28 giugno, riguardi anche il territorio veronese: i Lego si comprano Gardaland. Ovviamente, l'operazione è più complessa e vede come protagonisti degli attori stranieri, ma toccherà anche il parco di divertimenti di Castelnuovo del Garda e quindi è necessario darne conto.

Il comunicato ufficiale recita in sostanza che tre società si sono unite in un consorzio e hanno presentato un'offerta da 4,7 miliardi di sterline (circa cinque miliardi e mezzo di euro) per comprare le azioni della Merlin Entertainments, la quale uscirebbe dal mercato azionario ad affare ultimanto. La Merlin è la società che gestisce Gardaland e diverse altre attrazioni turistiche, come i musei delle statue di cera di Madame Tussauds, la ruota panoramica London Eye e i parchi divertimenti Legoland. Il consorzio che ha presentato l'offerta alla Merlin è invece formato dalla società Blackstone, dal fondo pensione canadese Cppib e da Kirkbi, gruppo che detiene la proprietà del marchio Lego e del 30% di Merlin.

Con questa offerta, la Merlin dovrebbe diventare al 50% della Kirkbi, mentre l'altra metà sarà di Blackstone e Cppib. «Questo unico gruppo di investitori - si legge nella comunicazione ufficiale del nuovo consorzio - è dotato dell'appropriato orizzonte di investimento a lungo termine, delle competenze e del capitale necessari per esprimere il potenziale dell'azienda».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'obiettivo di questa operazione sembra essere quello di sviluppare i parchi divertimento della Lego, i Legoland. La volontà di aumentarne il numero ha prodotto un discreto indebitamento per la Merlin, che con questa operazione uscirà dal mercato azionario e si prenderà tempo per poter gestire al meglio debiti ed investimenti. L'operazione, come espresso dagli stessi protagonisti, è infatti "a lungo termine". (Fonte: VeronaSera)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente: Giulia e Claudia morte in un terribile frontale

  • Strade sommerse da un'incredibile grandinata: servono le ruspe per liberarle

  • Nuovo supermercato dopo il lockdown: sarà aperto tutti i giorni fino alle 22

  • Coronavirus: Brescia è la prima provincia italiana per nuovi contagi

  • Violenta rissa, ragazzino picchiato e lasciato ferito in mezzo alla strada

  • Drammatico schianto frontale nella notte: morte due ragazze

Torna su
BresciaToday è in caricamento