Profondo rosso per la Boglioli: "buco" da 40 milioni, 190 operai a rischio

Allarme rosso per un profondo rosso alla Boglioli di Gambara: quasi 200 lavoratori in cassa integrazione dopo la richiesta di concordato preventivo. Per l'azienda fondata nel 1973 un "buco" da 40 milioni

Azienda bresciana in profondo rosso e quasi 200 lavoratori a rischio: nella Bassa l'allerta è massima per il futuro della Boglioli Spa, storica azienda del settore dell'abbigliamento con sede a Gambara e che ancora oggi occupa 190 dipendenti. Per loro il destino pare già segnato: la società, dopo aver presentato domanda di concordato preventivo, avrebbe pronto sul “piatto” un anno di cassa integrazione.

Acque agitate da tempo per una delle aziende di moda più conosciute della Lombardia. I numeri parlano da soli: il “buco” accertato arriverebbe a sfiorare i 40 milioni di euro. Ci sono le perdite di bilancio (oltre 28 milioni) a cui vanno aggiunte quelle pregresse, quasi 11 milioni.

E poi ci sono i debiti, oltre 26 milioni di euro che sarebbero da versare a banche e fornitori. L'azienda da una decina d'anni è controllata dal fondo Wise. Ora è nelle mani del commissario nominato dal tribunale, il bresciano Matteo Brangi, a seguito di richiesta di concordato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

  • Si sente male all'Università, poi la situazione precipita: ragazza muore di meningite

Torna su
BresciaToday è in caricamento