rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Economia

Fusione Cnh-Fiat Industrial: 6 brand, tra cui Iveco, a guida stelle e strisce

Prende forma la nuova Fiat Industrial dopo la fusione con Cnh: al vertice ci sarà Richard Tobin. La fusione consentirà a Industrial di avere visibilità in una piazza di prestigio come la borsa di New York

Con il via libera degli azionisti di minoranza di Cnh alla fusione prende forma la nuova Fiat Industrial (se ne discuterà giovedì alla Cgil di Brescia). La società di macchine agricole e veicoli commerciali, nata dalla scissione dall'Auto e operativa dal primo gennaio 2011, ha un vertice americano ma manterrà solide basi in Italia con la quotazione a Piazza Affari oltre che a New York.

La guiderà Richard Tobin, finora presidente e ceo della Cnh e avrà una nuova organizzazione con quattro gruppi operativi regionali, analoga a quella della Spa: l'America, guidata da Tobin, l'Europa, l'Africa e il Medio Oriente da Andreas Klauser, l'America Latina da Marco Mazzù, l'Asia da Franco Fusignani.

Ci sarà poi la Powertrain affidata a Giovanni Bartoli. Prima del varo della uova organizzazione c'era la holding Fiat Industrial con tre settori: Cnh per le macchine agricole e movimento terra, Iveco per i veicoli commerciali e Fpt Industrial per i motori. Un'altra struttura sarà focalizzate sui sei brand: Case Ih, New Holland Agriculture, Case Construction, New Holland Construction, Iveco, Parts and Service.

Altre due strutture opereranno in modo trasversale. Molti dei manager provengono da Cnh, ma nel complesso il gruppo dirigente riflette l'internazionalità dei business.

- MAC Iveco: licenziamenti aspettando «la crisi violenta che prima o poi arriverà»

Sarà costituito, come nella Spa, il Group Executive Council (Gec), il più alto organismo decisionale dopo il consiglio di amministrazione, di cui sarà coordinatore Alessandro Nasi: avrà la supervisione dell'andamento dei business, definirà gli obiettivi, le decisioni strategiche e gli investimenti del gruppo. Fino ad oggi Fiat Industrial era quotata a Milano e la controllata Cnh a New York. La fusione consente l'eliminazione dei diversi mercati borsistici e porterà Industrial ad avere visibilità in una piazza di prestigio come quella americana.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fusione Cnh-Fiat Industrial: 6 brand, tra cui Iveco, a guida stelle e strisce

BresciaToday è in caricamento