Freccia Rossa, crisi nera: debiti per 80 milioni, via al concordato

Crisi nerissima per il Freccia Rossa di Brescia: 80 milioni di euro di esposizione bancaria e bilancio in rosso da due anni

Situazione complicata, per non dire profondo affanno per il Freccia Rossa di Brescia: a 10 anni esatti dalla sua apertura, il centro commerciale che ha cambiato per sempre il volto della città si trova ora ad affrontare la sua crisi più profonda, con un debito accertato verso le banche di oltre 80 milioni di euro, e bilanci in perdita da almeno due anni.

Lo scrive il Giornale di Brescia: dall'assemblea dei soci della Freccia Rossa Shopping Centre di Milano, la società che appunto gestisce il centro commerciale bresciano, è emersa la volontà di procedere con la richiesta in tribunale di concordato preventivo.

Non è la fine, potrebbe essere un nuovo inizio: la società al momento "congela" la sua posizione debitoria in attesa di un piano di ristrutturazione e soprattutto di nuovi investitori. E ce ne sarebbe bisogno: nel 2016 la società ha perso circa 7 milioni e mezzo di euro, nel 2017 quasi 25 milioni.

La crisi dei due anni

Al dato di bilancio in "rosso" si aggiungono appunto gli 80 milioni di esposizione bancaria. Il centro commerciale è stato inaugurato nel 2008, a chiusura di un cantiere lungo due anni e costato circa 150 milioni. Ma è dal 2016 che la situazione è precipitata, da quando cioè ha aperto i battenti Elnòs Shopping, l'ennesimo concorrente di settore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da allora purtroppo è stata solo discesa: in due anni al Freccia Rossa hanno già chiuso una trentina di negozi, e dal prossimo anno sono in arrivo altre due "perdite" importanti, due marchi presenti in tutte le grandi parterre commerciali d'Italia, H&M e Zara, che hanno già confermato la loro disdetta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, barista bresciana si ribella: “Io non chiudo alle 18, arrestatemi”

  • Coronavirus, Crisanti: "Vi spiego perché il Natale può essere un'opportunità"

  • Incubo coronavirus: 237 casi a Brescia, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Covid: a Brescia oltre 300 nuovi casi e una vittima, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Uccisa dalla malattia in poco più di una settimana, Denise muore a soli 21 anni

  • Svuota le casse dell’azienda, compra borse e auto di lusso: nei guai impiegata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento