menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi evasione da 10 milioni di euro: nei guai azienda e 5 imprenditori

Cinque imprenditori denunciati per frode fiscale: all'appello mancherebbero 10 milioni di euro. Poi false compensazioni e false fatture, vendite fittizie: le indagini della Guardia di Finanza

Cinque imprenditori denunciati: questo il primo bilancio a conclusione delle indagini per frode fiscale nei confronti di un'azienda edile con sede a Milano, ma che operava realmente a Orzinuovi e a Ghisalba, nella bergamasca. A coordinare le operazioni di indagine la Guardia di Finanza di Clusone.

L'azienda in questione avrebbe evaso il fisco per circa 10 milioni di euro. Non solo: all'appello mancherebbero altri 2 milioni e mezzo di euro, soldi che la società sarebbe riuscita a recuperare grazie a compensazioni fiscali sulla base di operazioni fittizie.

Fatture false, pare che in accordo con una società bresciana abbia venduto legname per 3 milioni di euro, senza che questo legname sia poi mai stato consegnato, ma pure un elevato numero di lavoratori dipendenti, ma che in realtà non ci sarebbero stati, per ottenere conguagli e compensazioni fiscali.

Nel giro di affari sporchi coinvolte anche società intestate a prestanome, ma pure società ignare di tutto e che sarebbero state coinvolte a loro insaputa, sempre in ambito di false fatturazioni. Sarebbe clamorosa poi la mancata dichiarazione dei redditi per un anno d'imposta, con un mancato pagamento all'erario di 10 milioni di euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento