rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Economia Artogne

Artogne: morto Ettore Bresciani, il fondatore della Pressofusioni Sebine

Si è spento serenamente nell'abbraccio della famiglia

L'imprenditoria bresciana è in lutto per la scomparsa di Ettore Bresciani, 90 anni: era il fondatore della Pressofusioni Sebine. Originario di Corte Franca, da tempo abitava ad Artogne con la sua famiglia, camuno d'adozione ormai dagli anni Settanta: lascia nel dolore i figli Giuseppina, Cristina e Davide. La salma riposa nell'abitazione di Via Fornaci, dove è stata allestita la camera ardente: il funerale sarà celebrato mercoledì pomeriggio alle 17 nella chiesa parrocchiale del paese. Tantissimi i messaggi di cordoglio, anche da parte dell'amministrazione comunale.

La Pressofusioni Sebine

La Pressofusioni Sebine - ora gestita dai figli - fu fondata da papà Ettore nel 1966, insediata inizialmente a Pisogne: solo nel 1974, per far fronte a nuove esigenze strutturali, l'unità produttiva venne integralmente trasferita ad Artogne, nella zona industriale del paese. Dal 2005 l'azienda è una Società per azione. 

E' specializzata nella pressofusione dei metalli non ferrosi come alluminio, zama e ottone stampato, e nella loro trasformazione in prodotti principalmente applicabili ai settori piccoli e grandi elettrodomestici, automotive e meccanica in generale. Nel 2019 aveva raggiunto e superato i 61 milioni di euro di fatturato, impiegando e lavorando più di 8mila tonnellate di materiali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artogne: morto Ettore Bresciani, il fondatore della Pressofusioni Sebine

BresciaToday è in caricamento