menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Energy Feedback: da KeyWord la soluzione per «tenere d’occhio i consumi»

"Il nostro obiettivo è rendere il consumatore consapevole, aiutandolo a individuare e a correggere i comportamenti energetici sbagliati". Energy Feedback per "avere tutto sotto controllo"

Controllo dei consumi di energia elettrica e gas, analisi e confronto mensile con i dati reali di consumo: il tutto facilmente consultabile, grazie a un sistema innovativo e all’interfaccia semplice e intuitiva, già disponibile anche su smartphone, tablet e personal computer. Questo è Energy Feedback, sistema brevettato da Key Word con cui diviene possibile quantificare gli sprechi, per esempio degli impianti di illuminazione pubblica, ed individuare puntualmente gli impianti che presentano delle anomalie di consume, semplicemente effettuando delle verifiche e delle elaborazioni che vanno dallo storico del consumo al comportamento più o meno congruo rispetto all’ottimale utilizzo.

Ce lo racconta proprio Elia Ferrandina, giovane imprenditore nel campo dei servizi energetici e presidente di Key Word che, con l’ausilio di brillanti ed innovativi professionisti, di partnership strategiche oltre che di una buona dose di inventiva è riuscito a produrre servizi low cost di ultimissima generazione a favore di ogni tipo di consumatore, aziende ed enti pubblici ma pure privati e famiglie, che da oggi potranno “conoscere e finalmente controllare i loro consumi, realizzando risparmi strutturali”. Un esempio da seguire e in grado di accrescere la propria consapevolezza, quasi una ‘liberazione’ dalla difficile relazione con bollette e fatture. Negli ultimi anni stiamo infatti assistendo ad un allarmante trend di crescita relativo al costo medio dell’energia elettrica e del gas: a parlare, purtroppo, sono proprio le bollette.

“Per il consumatore – ancora Ferrandina – la ricerca dell’individuazione degli sprechi, l’introduzione di sane abitudini e il miglioramento delle performance dell’immobile (e relativi impianti) sono una delle poche possibilità concrete di riduzione del consumo energetico e del relativo costo”. Nel luglio del 2012 ecco allora Key Word che lancia un nuovo servizio dedicato al cittadino, di cui i Comuni stessi possono farsi promotori, un servizio finalizzato al miglioramento della conoscenza dei propri consumi energetici partendo fin dai più classici contatori, potendo poi effettuare delle verifiche in ambito domestico o per le PMI, volte ad individuare i “margini di spreco” dell'energia.

FOT ELIA FERRANDINA-2“Il nostro obiettivo è rendere il consumatore consapevole dei propri consumi, aiutarlo ad individuare e correggere i comportamenti energetici sbagliati, generare una sua nuova e personale sensibilità ai temi energetici e ambientali”. La metodologia di analisi consente infatti una puntuale verifica delle fatture e, in particolare per il gas, “consente di evitare il determinarsi di conguagli inaspettati che in alcuni casi possono raggiungere cifre a tre zeri”. E non finisce qui, oltre al privato ci può guadagnare anche il pubblico: la missione di Key Word non si ferma, e vuole “aiutare la Pubblica Amministrazione nel controllare e monitorare i consumi energetici per individuare malfunzionamenti tecnici degli impianti, evitando quello che un vero e inutile spreco di energia”. Un caso esemplare? I malfunzionamenti degli interruttori crepuscolare che comportano l’accensione dell’illuminazione pubblica anche in orari diurni, quando dovrebbe essere spenta. In piena guerra del debito, con la spesa pubblica che non è più un secchio ma è già un intero fiume, anche “i piccoli malfunzionamenti possono portare a grandi e insostenibili sprechi”. Largo a Energy Feedback allora, strumento innovativo e ricco di funzionalità 2.0. Per avere tutto sotto controllo, anche da casa, anche dall’ufficio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento