Facebook e Instagram "down", l'ombra della cyber-jihad

Il 'down' di martedì mattina, durato circa un'ora, rivendicato dal gruppo hacker "Lizard Squad", vicino all'Isis. La società di Mark Zuckerberg smentisce

Nella foto in fondo all'articolo, il 'tweet' del gruppo hacker "Lizard Squad"

Martedì mattina, a partire dalle 7, Facebook e Instagram sono rimasti irraggiungibili per circa un'ora. Tante le segnalazioni arrivate anche al nostro giornale, da parte di cittadini bresciani che chiedevano chiarimenti in proposito.

Questa la spiegazione ufficiale dei due colossi 'social', entrambi proprietà di Mark Zuckerberg: "Questa mattina presto, molte persone hanno avuto difficoltà ad accedere a Facebook e Instagram. Non si è trattato di un attacco di terze parti, ma di un problema verificatosi dopo l’introduzione, da parte nostra, di alcuni cambiamenti che hanno impattato i nostri sistemi di configurazione. Ci siamo mossi rapidamente per risolvere il problema ed entrambi i servizi sono stati ripristinati al 100%".

Il chiarimento, tuttavia, era stato preceduto dalla rivendicazione del gruppo hacker "Lizard Squad", che si è attribuito l’attacco con un 'tweet' sul profilo @LizardMafua. Si tratta di un'équipe di informatici vicina all'Isis e dedita alla "cyber-jihad" contro i simboli dell’Occidente, in nome del Califfo al Baghdadi. Come detto, però, dalla sede dell'azienda statunitense, a Palo Alto in California, il "down" è stato spiegato come un semplice problema interno.
Lizard tweet-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

Torna su
BresciaToday è in caricamento