rotate-mobile
Economia Rodengo Saiano

Dolce Vita nell'Arte: ritorna l'arte contemporanea al Franciacorta Village

La mostra sarà visitabile fino al 20 febbraio 2022

“Dolce Vita nell’Arte” è il titolo della nuova mostra di arte contemporanea inaugurata il 13 novembre al Franciacorta Village e sarà visitabile fino al 20 febbraio 2022. Una mostra di noti artisti italiani e non che si sono ispirati al mondo e al sapore della dolce vita italiana – un claim ricorrente per il centro bresciano – che propongono un percorso a ritroso tra le immagini che più hanno caratterizzato l’Italia degli anni Sessanta del secolo scorso. 

La mostra “Dolce Vita nell’Arte”, la cui direzione artistica è stata affidata alla galleria Deodato Arte, presenta infatti un corpus di opere il cui scopo è quello di rievocare le atmosfere e le scene tanto care alla cultura italiana e all’immaginario internazionale della Bella Italia negli anni del boom economico. Presenti in mostra le opere degli artisti italiani Marco Lodola, Mimmo Rotella, Ugo Nespolo, Giuliano Grittini che propongono per immagini una personalissima interpretazione del periodo celebrato, in cui un ruolo di primaria importanza giocano le opere cinematografiche di registi assurti ad una notorietà internazionale.  

Roma Caput mundi della Dolce Vita

Molti sono infatti gli artisti che sono stati influenzati dall’iconicità delle immagini di una Roma “Caput mundi” profondamente descritta negli studios di una rinnovata Cinecittà. Tra gli artisti internazionali che hanno subito, consciamente o inconsciamente, il fascino di questo periodo, vengono esposte in mostra alcune opere di Mr. Brainwash come le iconiche Vespa e la Fiat 500, divenuti simboli di un’epoca, o l’originalissima spray can dedicata a Roma. La città eterna è anche il soggetto presentato in mostra da Romero Britto; Roma come cornice ideale per gente innamorata che restano i soggetti prediletti dall’artista, con le opere Moonstruck e Love me Tender.

Una citazione a sé merita l’opera del post street artist Mr Savethewall che presenta in mostra Love me or Like me, in cui il famosissimo gruppo scultoreo del Canova Amore e Psiche trova una moderna rivisitazione riprendendo i due amanti intenti a farsi un selfie mentre plasticamente si abbracciano. Si dimostra così come il fenomeno Dolce Vita non sia legato solo alla nostra terra ma sia arrivato in tutto il mondo riuscendo ad ispirare gli artisti più noti del momento.

Un tuffo nei ricordi di un'intera epoca

“Il percorso espositivo – afferma Francesca Monteleone, nuova center manager del Franciacorta Village – è stato pensato con la volontà di coinvolgere piacevolmente lo spettatore e vuole essere un vero e proprio tuffo nei ricordi romantici che hanno connotato un’epoca. Dolce Vita è per noi un mantra ricorrente – prosegue Monteleone – che ci guida nella proposta di un’esperienza di shopping rilassante, coinvolgente e mai scontata. L’inaugurazione di questa nuova mostra visitabile in presenza, ci permette di riconfermare una proposta culturale che è frutto di una lunga e fruttuosa collaborazione con la galleria milanese Deodato Arte e riallaccia il filo sospeso con l’ultima esposizione dedicata all’artista spagnolo Josè Molina”. 

Informazioni e orari

Gli orari di apertura al pubblico della mostra “Dolce Vita nell’Arte” sono dalle 10 alle 20 nei giorni festivi e pre-festivi, mentre dal lunedì al venerdì l’esposizione sarà visitabile solo al pomeriggio dalle 15 alle 19. 

Per info: franciacortavillage.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dolce Vita nell'Arte: ritorna l'arte contemporanea al Franciacorta Village

BresciaToday è in caricamento