Domenica, 13 Giugno 2021
Economia

Farmaci: nessuna differenza fra generici e di marca

A dirlo una ricerca retrospettiva sui dati di cinque Asl lombarde, periodo 2008-2011, che ha interessato in tutto 350mila pazienti

Non ci sono differenze significative tra gli effetti dei farmaci generici e quelli dei farmaci di marca. Dopo anni di polemiche, di distinguo e di incertezze alimentate anche dalla stessa classe medica, un punto fermo arriva dai risultati preliminari di  uno studio osservazionale retrospettivo.

Tale studio, eseguito con il contributo incondizionato di 'Doc Generici', è stato condotto analizzando i database amministrativi dal 2008 al 2011, relativi a 350 mila pazienti appartenenti a cinque Asl lombarde (Bergamo, Lecco, Milano città, Milano 2-Melegnano, Pavia) che raggruppano circa 4 milioni di persone.

Ha confrontato popolazioni in trattamento con farmaci brand o col relativo 'generico', analizzando 6 molecole specifiche per 6 aree terapeutiche: dislipidemia (simvastatina), ipertensione (amlodipina), cardiologia (propafenone), psichiatria (sertralina) osteoporosi (alendronato), diabetologia (metformina).

"Si tratta del primo studio con queste caratteristiche - commenta Alberico Catapano (Università di Milano), Presidente della Società Europea di Aterosclerosi - che, per portata e risultati, rappresenta una pietra miliare nella storia dei farmaci generici in Italia. Avrebbe dovuto promuoverlo l'Aifa, invece vi si è impegnato un privato, per rispondere a domande di sostanziale interesse pubblico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Farmaci: nessuna differenza fra generici e di marca

BresciaToday è in caricamento