Desenzano: stanziati 102mila euro per l'emergenza affitti

L'assessore Soccini: “Supportare sia inquilini che proprietari”

Una veduta di Desenzano

L’amministrazione comunale di Desenzano rafforza l’impegno per l’emergenza affitti e stanzia complessivamente 102mila euro. Non solo: dalla Regione Lombardia, tramite il Piano di sostegno alla mobilità nella locazione, sono in arrivo circa 109mila euro da investire in una logica non solo emergenziale, ma di gestione sistemica del problema abitativo.

“Con questo progetto – spiega l’assessore ai Servizi sociali Antonella Soccini – il Comune intende supportare entrambi i soggetti coinvolti dalla crisi del mercato della casa: gli inquilini, che a seguito della perdita del lavoro faticano a rispettare le scadenze di pagamento, e i proprietari, che di fatto si vedono privati della possibilità di utilizzare i propri beni faticando, peraltro, a ricavare un minimo di reddito”.

Da una recente indagine condotta dall’Ufficio tecnico comunale risulta che a Desenzano del Garda ci sono 10.510 seconde case: di queste 4.410, cioè il 41,97%, risultano vuote, cioè non affittate. Anche ipotizzando che alcune di queste 4.410 abitazioni siano di fatto utilizzate per la villeggiatura estiva dai proprietari, è comunque evidente che sul territorio vi è un patrimonio abitativo consistente e attualmente inutilizzato, patrimonio che si intende intercettare, almeno in parte, con gli interventi ipotizzati nel progetto presentato in Regione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento