menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due chiusure e un trasloco: centro storico di Desenzano più povero

Alla fine dell’anno il centro della cittadina gardesana perderà addirittura tre esercizi, di cui due legati ai libri. Colpa della crisi, e della concorrenza online.

Libreria Castelli Podavini, cartolibreria “La Generale” e “Totally Unnecessary Objects”: dall’inizio anno nuovo il centro storico di Desenzano sarà un po’ più povero perdendo tre esercizi commerciali. Se d’estate un po’ tutti fanno affari d’oro, l’inverno è difficile da superare, soprattutto per chi ha l’affitto da pagare. La notizia è riportata stamane sulle colonne del Giornale di Brescia. 

La storica cartoleria-libreria-edicola “La Generale”, da oltre mezzo secolo situata sotto i portici di piazza Malvezzi, chiuderà i battenti lasciano spazio - pare - a un ristorante sushi-wok. Destino parzialmente diverso per la libreria Castelli Podavini, aperta dal 1951 e negli ultimi sei anni in via Roma: all’inizio del prossimo anno il negozio si trasferirà in via Caporali, fuori dal centro, dove attualmente c’è il magazzino. 

Il terzo esercizio che verrà a mancare è il “Totally Unnecessary Object” (la traduzione in inglese di Oggetti totalmente inutili) di Gregorio Trebucchi, situato in piazza Malvezzi dal 1987, che chiuderà per motivi familiari, ma anche per la crisi e la sempre più forte concorrenza online. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento