menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Desenzano: una veduta aerea

Desenzano: una veduta aerea

Desenzano: un nuovo passo per la tutela delle acque del Garda

La giunta Lesa ha deciso di aderire all’ATS del progetto “Piano di salvaguardia del territorio e delle acque del lago di Garda”

Il Comune di Desenzano ha aderito all’Associazione temporanea di scopo (ATS) relativa al progetto “Piano di salvaguardia del territorio e delle acque del lago di Garda e della tutela ecologica per il trattamento dei rifiuti liquidi e il trasferimento e la depurazione delle acque”.

Capofila dell’iniziativa è la Comunità del Garda. A oggi, vi hanno aderito anche i Comuni di Gardone Riviera, Lonato del Garda, Moniga del Garda, Padenghe sul Garda, Manerba del Garda, Salò, Sirmione, Soiano del Lago, Toscolano Maderno, Tignale e Medole. L’ente capofila informa che presto potrebbero aggiungersi Gargnano e San Felice del Benaco.                              

«Aderiamo con convinzione non solo perché il Garda rappresenta da sempre una risorsa idrica potabile fondamentale per le nostre popolazioni e a livello nazionale – afferma il sindaco Rosa Leso –, ma anche per confermare ancora una volta l’impegno per la tutela del territorio e del nostro lago, elementi fondamentali per l’economia ad altissima vocazione turistica della nostra città».

L’ATS ha come finalità la partecipazione alla realizzazione del piano già definito nell’ambito territoriale locale dei comuni appartenenti all’area gardesana tra le province di Brescia, Verona, Trento, Mantova: da Affi ad Arco, fino a Volta Mantovana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento