Crisi: nel 2011 ha trovato un lavoro solo il 45,7% dei neo-diplomati

I dati di una ricerca Istat mostrano come la percentuale dei neo-diplomati con un impiego lavorativo sia diminuita di quasi 5 punti percentuale rispetto all'anno precedente

Secondo i dati  Istat resi noti oggi, giovedì 27 dicembre, nel 2011 era occupato il 45,7% dei diplomati che hanno conseguito il titolo nel 2007, ovvero quattro anni prima.

Rispetto alla precedente edizione dell'indagine (condotta sui diplomati del 2004 intervistati a tre anni dal titolo), la quota degli occupati si riduce di circa cinque punti percentuali: nel 2007, infatti, era superiore al 50%. Ora, invece, risulta a lavoro meno della metà dei diplomati.

Tra i diplomati che hanno ricevuto una formazione artistica, liceale o magistrale, si registrano i più elevati livelli di disoccupazione, superiori al 34%, mentre i più bassi si rilevano tra i diplomati tecnici (22,4%) e quelli degli istituti professionali (21,4%).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Economia bresciana in lutto: è morto l'imprenditore Giuliano Gnutti

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 1 aprile 2020

  • Arresto cardiaco, muore nella sua auto: era in malattia e aveva la febbre

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in poche ore morte tre sorelle

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 29 marzo 2020

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 2 aprile 2020

Torna su
BresciaToday è in caricamento