Venerdì, 25 Giugno 2021
Economia

Corda Molle, Legambiente: "Investimento inefficente e opaco"

Dario Balotta, responsabile trasporti per la Lombardia, interviene sul caso espropri degli ultimi giorni: "Esempio di come di fanno le opere in Italia. A 'debito' o per 'lotti funzionali' per lavori di dubbia utilità"

Dario Balotta, responsabile trasporti Legambiente Lombardia

Sulla vicenda degli espropri della "Corda molle", interviene anche Legambiente Lombardia, per voce del responsabile trasporti Dario Balotta, secondo io quale si tratta di un sintomo "della confusione che c’è nel sistema delle concessioni autostradali italiane e della assenza di controllo e di vigilanza da parte del ministero dei Trasporti".

Seppur in scadenza di concessione, la Centropane ha voluto nei giorni scorsi avviare lo stesso i lavori, "pur sapendo di non avere le risorse per completare e neppure di pagare tutti gli espropri dei 17 km di raccordo tra Ospedaletto e Montichiari", commenta Balotta.

Per l'esponente ambientalista, "l’opera è il  classico esempio inefficiente di come di fanno le opere in Italia. A 'debito' o per 'lotti funzionali'  si avviano i lavori di dubbia utilità e di grande impatto ambientale, anche se queste non si giustificano per il traffico che dovrà interessarle".

"Per avere una idea del terreno opaco in cui opera la Centropadane - aggiunge - basti pensare che la gara avviata il 6 agosto del 2012 è finita su un binario morto. Ad essa avevano partecipato 5 gruppi di cui due stranieri che da allora non hanno più saputo niente, anche così perde credibilità il nostro Paese".

A pagare il rimpallo tra Centropadane e Ministero dei Trasporti (Anas), sono innanzitutto i proprietari che attendono da tempo gli indennizzi degli espropri, ma anche "i contribuenti che hanno visto spendere 240 milioni di euro da una concessionaria pubblica per una strada che è il doppione della tangenziale sud", sottolinea ancora Balotta. E i dati sembrano dargli ragione: la "Corda molle", pur avendo una capacità di 80mila veicoli al giorno, oggi ne vede transitare circa 7mila.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corda Molle, Legambiente: "Investimento inefficente e opaco"

BresciaToday è in caricamento